Processo amministrativo: incarico di Commissario “ad acta” a un Dirigente dell’Amministrazione soccombente

Processo amministrativo: incarico di Commissario “ad acta” a un Dirigente dell’Amministrazione soccombente

Nell’Ordinanza n. 589 dell’8 ottobre 2018 del Tar Molise, la questione controversa in esame riguarda il compenso aggiuntivo per il Dirigente dell’Amministrazione soccombente che ha svolto l’incarico di Commissario ad acta per l’esecuzione di decisioni sulla Legge n. 89/2001 (“Legge Pinto”). In particolare, l’art. 5-sexies, comma 8, della Legge n. 89/2001, nel prevedere che i compensi riconosciuti al Commissario ad acta rientrano nell’onnicomprensività della retribuzione dei Dirigenti, intende evitare che, a fronte di una Amministrazione che non adempie ad un giudicato in materia di “Legge Pinto”, si possa prevedere un compenso aggiuntivo per il

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Entrate tributarie 2015: quasi 17 miliardi di gettito extra rispetto al 2014

Nel periodo gennaio-dicembre 2015 le entrate tributarie erariali sono aumentate del 4% (+ 16.891 milioni di Euro). A renderlo noto,

Avviso pubblico indetto da una Società “in house”: la competenza sulla domanda di annullamento è del Giudice amministrativo

Nella Sentenza n. 5643 dell’11 dicembre 2015 del Consiglio di Stato, Sezione Sesta, i Giudici affermano che sussiste la giurisdizione

Omessa sottoscrizione dell’offerta tecnica: la controfirma sui lembi sigillati della busta che la contiene non è equivalente

Nella Sentenza 11092 del 10 novembre 2016 del Tar Lazio, la controversia riguarda l’aggiudicazione di una gara di appalto ad

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.