Processo amministrativo: incarico di Commissario “ad acta” a un Dirigente dell’Amministrazione soccombente

Processo amministrativo: incarico di Commissario “ad acta” a un Dirigente dell’Amministrazione soccombente

Nell’Ordinanza n. 589 dell’8 ottobre 2018 del Tar Molise, la questione controversa in esame riguarda il compenso aggiuntivo per il Dirigente dell’Amministrazione soccombente che ha svolto l’incarico di Commissario ad acta per l’esecuzione di decisioni sulla Legge n. 89/2001 (“Legge Pinto”). In particolare, l’art. 5-sexies, comma 8, della Legge n. 89/2001, nel prevedere che i compensi riconosciuti al Commissario ad acta rientrano nell’onnicomprensività della retribuzione dei Dirigenti, intende evitare che, a fronte di una Amministrazione che non adempie ad un giudicato in materia di “Legge Pinto”, si possa prevedere un compenso aggiuntivo per il

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Spesa di personale: non rientra nel computo il costo del dipendente precedentemente in aspettativa senza assegni

Nella Delibera n. 291 del 19 ottobre 2016 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha posto un quesito in

Anticorruzione: le proposte di modifica dell’Anac alla disciplina dell’inconferibilità degli incarichi

Con l’Atto di segnalazione n. 6 del 23 settembre 2015, l’Anac ha inviato al Governo e al Parlamento delle proposte

Contratto Pubblico impiego: al via il confronto tra Ministero per la P.A. e Sindacati

E’ stato avviato il 26 luglio 2016 il confronto tra il Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Marianna

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.