Processo tributario: disapplicazione sanzioni per violazioni di norme tributarie

Processo tributario: disapplicazione sanzioni per violazioni di norme tributarie

Nella Sentenza n. 15294 del 21 luglio 2015 della Corte di Cassazione, la disapplicazione, da parte del Giudice, delle sanzioni per violazioni di norme tributarie (ai sensi degli artt. 8 del Dlgs. n. 546/92, e 6, comma 2, del Dlgs. n. 472/97, e 10, comma 3, della Legge n. 212/00), qualora accerti che le stesse sono state commesse in presenza ed in connessione con una situazione di oggettiva incertezza nell’interpretazione normativa (da riferire non al contribuente, né all’Ufficio, bensì al Giudice stesso), è possibile, anche in sede di legittimità, solo se domandata dal contribuente nei modi e nei termini processuali appropriati, cioè, secondo i principi generali in tema di processo tributario, sin dal ricorso introduttivo.

Corte di Cassazione-Sentenza n. 15294 del 21 luglio 2015


Related Articles

Gestione diretta dei parcometri: obbligatoria la conservazione ai fini fiscali del c.d. report di “scassettamento”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 48 del 24 ottobre 2018, ha fornito chiarimenti in ordine

Imposta sulla pubblicità: non è dovuta per l’esposizione dei contrassegni distintivi sui veicoli adibiti al “servizio di vigilanza privata”

Nell’Ordinanza n. 13636 del 21 maggio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che l’apposizione dei contrassegni

Processo tributario: notifiche

Nell’Ordinanza 312 del 10 gennaio 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità hanno chiarito che non sussiste violazione