Processo tributario: nel contenzioso sulla notifica dell’accertamento è parte il Comune

Processo tributario: nel contenzioso sulla notifica dell’accertamento è parte il Comune

Nella Sentenza n. 4962 del 2 marzo 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che nel Processo tributario l’Agente del “Servizio di riscossione” è parte, ai sensi dell’art. 10 del Dlgs. n. 546/92, quando oggetto della controversia è l’impugnazione di atti viziati da errori ad esso direttamente imputabili. Qualora invece, come nel caso di specie, il contribuente impugni un atto dell’Agente di riscossione per mancanza o per mancata notificazione dell’atto impositivo presupposto, la legittimazione passiva spetta all’Ente impositore su cui incombe l’onere probatorio dell’adozione e della notifica del proprio atto, al cui adempimento è funzionale l’eventuale chiamata in causa ex art. 23 del Dlgs. n. 546/92 dell’Agente del “Servizio alla riscossione” perché provveda a produrre la documentazione in suo possesso.

Inoltre, la Suprema Corte chiarisce che la Tarsu è un Tributo locale che si struttura come prestazione periodica, con connotati di autonomia nell’ambito di una “causa debendi” di tipo continuativo, in quanto l’utente è tenuto al pagamento di essa in relazione al prolungarsi, sul piano temporale, della prestazione erogata dall’Ente impositore, con la conseguenza che al relativo credito si applica la prescrizione breve quinquennale di cui all’art. 2948 del Codice civile.


Related Articles

Ici: detrazione abitazioni principali

Nella Sentenza n. 18367 del 9 luglio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che in tema

Tasi: applicazione delle disposizioni Imu al Modello di dichiarazione

Il Mef – Dipartimento delle Finanze – ha pubblicato sul proprio sito web istituzionale la Risoluzione 25 marzo 2015, n.

Impugnazione di un provvedimento di esclusione da una procedura di gara: applicazione del termine previsto dal c.d. “rito appalti”

Nella Sentenza n. 2444 del 24 maggio 2017 del Consiglio di Stato, una Società impugnava l’esclusione disposta nei suoi confronti