“Programma nazionale qualità dell’abitare”: scelti i 271 Progetti di Rigenerazione urbana e Inclusione sociale a cui vanno 2,8 miliardi

“Programma nazionale qualità dell’abitare”: scelti i 271 Progetti di Rigenerazione urbana e Inclusione sociale a cui vanno 2,8 miliardi

Sono state rese pubbliche il 21 luglio 2021 le 271 Proposte ammesse al finanziamento del “Programma nazionale della qualità dell’abitare” (“PinQua”) del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità sostenibili. Obiettivo del Programma è la riqualificazione di Centri urbani per ridurre il disagio abitativo e favorire l’inclusione sociale.

Oltre ai Euro 400 milioni previsti inizialmente dal Programma, si aggiungono Euro 2,8 miliardi provenienti dal “Fondo complementare al ‘Piano nazionale di ripresa e resilienza’” (“Pnc”). 

Delle 290 Proposte pervenuti da Regioni, Comuni e Città metropolitane, quelle non ammissibili sono state 19: 18 tra quelle dell’art. 4 del Dl. n. 395/2020 e 1 dell’art. 14 del Dl. n. 395/2020.

Gli Indicatori presi in considerazione per la definizione della graduatoria delle Proposte hanno tenuto conto, sia della superficie residenziale recuperata dal Progetto, sia della maggiore inclusività sociale che esso genera, anche grazie al coinvolgimento nella successiva gestione dell’intervento da parte del “Terzo Settore”. 

Come si legge dall’Allegato “Dati tecnici sul Programma Innovativo per la Qualità dell’Abitare”, gli Indicatori fanno riferimento all’impatto: ambientale (fino a 15 punti), sociale (fino a 25 punti), culturale (fino a 10 punti), urbano-territoriale (fino a 15 punti), economico-finanziario (suddiviso in attivazione di risorse pubbliche e private e coinvolgimento di operatori privati, complessivamente fino a 25 punti), tecnologico-processuale (fino a 10 punti). 

Si tratta di un Programma del tutto innovativo per il nostro Paese, la cui attuazione andrà ad incidere positivamente sulla qualità della vita di migliaia di persone e di tante comunità attraverso la riqualificazione di aree urbane senza nuovo consumo di suolo”, ha detto il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini in riferimento al Programma. “Vista la qualità del Programma e dei Progetti ricevuti – prosegue il Ministro – abbiamo scelto di destinare 2,8 miliardi del ‘Fondo complementare al Pnrr’ per finanziare molte più Proposte di quelle finanziabili con i fondi ordinari. La riqualificazione in senso sostenibile degli spazi urbani è una delle principali linee strategiche del Ministero, in linea con il suo nuovo nome e le nuove competenze riguardanti la riqualificazione e le politiche urbane”.

Le risorse necessarie per finanziare ogni domanda ritenuta ammissibile ammontano a circa Euro 4,3 miliardi. I circa Euro 1,1 miliardi mancanti sono già oggetto di apposite richieste che potranno essere inserite nella prossima “Legge di bilancio”, “Fsc” o altri strumenti da individuare. 

Come si legge dalla news pubblicata sul sito del Mims, tra i Progetti ammessi in graduatoria figurano: quelli per la riqualificazione del Centro storico di Sassari, Vercelli e Messina; progettazioni innovative che riguardano Teramo e Proposte di social housing a Bari e Piacenza; la rigenerazione del Porto fluviale di Roma; l’aumento dell’accessibilità e la rigenerazione del tessuto urbano proposta dal Comune di Cuneo; la riqualificazione di quartieri, a sostituzione degli edifici abusivi e fatiscenti con nuovi fabbricati del Comune di Corigliano Rossano, della Città metropolitana di Bologna e del Comune di Foggia; il potenziamento e l’ottimizzazione della rete dei servizi di prossimità anche attraverso la sperimentazione di nuovi modelli di gestione sociale dei servizi abitativi del Comune di Milano; la delineazione di un modello abitativo integrato in una visione complessiva del territorio per il miglioramento delle qualità ambientali a consumo di suolo zero del Comune di Pesaro, la riqualificazione e valorizzazione di alcune aree degradate non più funzionali all’esercizio ferroviario del Comune di Bari.

Sul sito del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, è possibile consultare la selezione dei Progetti meritevoli, la graduatoria dei Progetti ammessi e i dati tecnici sul “Pinqua”.


Related Articles

“Covid-19”: la Direttiva del Ministero P.A. concernente le misure di prevenzione da adottare da parte degli Uffici pubblici

Il Ministero per la P.A. ha emanato la Direttiva n. 2/2020, avente ad oggetto “Indicazioni in materia di contenimento e

Bilancio: accensione mutui per interventi di edilizia scolastica e residenziale

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27maggio 2015, il Dm. Mef del 27 aprile 2015, rubricato “Modifiche al Decreto

Incentivo alla progettazione: nuovi chiarimenti della Sezione Autonomie sull’art. 93, comma 7-ter, del “Codice”

Nella Delibera n. 10 del 23 marzo 2016 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione è chiamata ad esprimere il

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.