Progressioni economiche: i chiarimenti della Funzione pubblica sulla retroattività della decorrenza

Progressioni economiche: i chiarimenti della Funzione pubblica sulla retroattività della decorrenza

Il Dipartimento della Funzione pubblica, con il Parere Dfp-0006153-P-29/01/2021, in risposta alla richiesta formulata da un Comune, ha fornito chiarimenti in merito alla decorrenza delle “Peo” disciplinata dal Ccnl. Funzioni Locali 2016-2018.

Il Dipartimento, in linea con i chiarimenti precedentemente forniti da Aran (Orientamento Cfl_69 del 20 dicembre 2019), ha precisato che, in base alla disciplina stabilita dall’art. 16, comma 7, del Ccnl. 21 maggio 2018, l’attribuzione della Progressione economica orizzontale non può avere decorrenza anteriore al 1° gennaio dell’anno nel quale viene sottoscritto il Contratto integrativo che prevede l’attivazione dell’istituto, con la previsione delle necessarie risorse finanziarie. Ne deriva che, per dare una decorrenza fino al 1° gennaio dell’anno delle Progressioni orizzontali, non è obbligatorio chiudere la graduatoria entro il 31 dicembre, ma è sufficiente la previsione nel Contratto integrativo decentrato.

Tale interpretazione si discosta dal precedente Orientamento, condiviso anche dalla RgS e dalla Corte dei conti, secondo cui la decorrenza delle Progressioni economiche orizzontali non poteva essere anteriore al 1° gennaio dell’anno nel quale risulta approvata la graduatoria delle stesse. Tale lettura tuttavia, secondo la Funzione pubblica, deve intendersi superata, con specifico riferimento al Comparto “Funzioni locali”, alla luce della nuova disposizione che, nel prevedere espressamente che “l’attribuzione della Progressione economica orizzontale non può avere decorrenza anteriore al 1° gennaio dell’anno nel quale viene sottoscritto il Contratto integrativo che prevede l’attivazione dell’istituto, con la previsione delle necessarie risorse finanziarie”, definisce con certezza il limite di decorrenza della Progressione economica orizzontale, stabilendo che la stessa non può essere antecedente al 1° gennaio dell’anno nel quale viene sottoscritto il Contratto integrativo che prevede l’attivazione dell’istituto.


Related Articles

Contributi per la gestione dei flussi migratori: i vincoli per l’utilizzo

Nella Delibera n. 177 del 7 giugno 2017 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere in merito all’utilizzo

Investimenti sui mutui anno 2013: il Decreto con il certificato per la richiesta dei contributi entro il 31 marzo 2014

La Direzione centrale della Finanza locale presso il Ministero dell’Interno, con un Comunicato pubblicato sul proprio sito internet il 27

Bilancio demografico nazionale: nel 2017 nascite al minimo storico e saldo negativo per quasi 200.000 unità

Prosegue, per il decimo anno consecutivo, il calo delle nascite che ha, con il 2017, segnato un nuovo minimo storico:

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.