“Project financing”: possibile revocare la procedura fino al termine della gara

“Project financing”: possibile revocare la procedura fino al termine della gara

Nella Sentenza n. 184 del 16 febbraio 2018 del Tar Veneto viene rigettato il ricorso di un Raggruppamento temporaneo di imprese contro la Delibera consiliare di un Comune che riesamina le questioni che avevano indotto l’Amministrazione precedente ad attivare una procedura di “project financingex art. 183, comma 15, del Dlgs. n. 50/16, di un compendio immobiliare. La nuova Amministrazione dispone la revoca della procedura di “project financing” in una fase alquanto avanzata dell’iter amministrativo, ossia non solo dopo la dichiarazione di pubblico interesse della proposta del promotore, ma anche dopo aver aperto la fase

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Soccorso istruttorio: non costituiscono irregolarità insanabili la mancata datazione del cv e allegazione del documento di identità

Nella Sentenza n. 444 del 28 ottobre 2016 del Tar Molise, un Comune ha indetto una procedura selettiva finalizzata all’acquisizione

Cauzione provvisoria: legittima l’esclusione dalla gara se è erroneamente intestata ad una stazione appaltante diversa

  Nel Parere n. 164 del 7 ottobre 2015 dell’Anac, una Sas, nella procedura di gara aperta per l’affidamento dell’appalto

Presidente di gara: non è incompatibile con il ruolo di componente del gruppo di progettazione dei lavori messi in gara

Nella Sentenza n. 122 del 6 marzo 2018 del Tar Molise, la questione controversa riguarda l’incompatibilità tra il ruolo di