Proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie: non possono finanziare assunzioni di Vigili urbani a tempo indeterminato

Proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie: non possono finanziare assunzioni di Vigili urbani a tempo indeterminato

Nella Delibera n. 98 del 25 maggio 2017 della Corte dei conti Abruzzo, un Sindaco chiede un parere in merito alla corretta interpretazione dell’art. 208, comma 5-bis, del Dlgs. n. 285/92, ovvero la conferma che i progetti di potenziamento dei servizi notturni e di prevenzione delle violazioni, cui la normativa riferita consente di destinare i proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie, possano consistere in prestazioni aggiuntive del personale del Corpo di Polizia locale, ovvero nell’incremento della dotazione organica, relativa a detto personale. La Sezione rileva che l’art. 208 del “Codice della Strada”, in deroga al principio di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Concorsi pubblici: per la Cassazione è legittima l’esclusione di extracomunitari

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 18523 del 2 settembre 2014, si è espressa sul caso di una

Ici: esenzione per attività istituzionali solo per le funzioni pubbliche e le attività di servizio pubblico dell’Ente Locale

Nella Sentenza n. 10809 del 25 maggio 2016 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda la sottoposizione ad Ici

Ambiente: al via la seconda edizione della Campagna europea “Let’s clean up Europe, save the date”

Con il Comunicato-stampa 16 febbraio 2015, FederaAmbiente (“Federazione italiana servizi pubblici igiene ambientale”) ha reso noto che, a partire dal