Pubblica sicurezza: il Viminale rafforza i controlli su obiettivi a rischio e luoghi affollati

Pubblica sicurezza: il Viminale rafforza i controlli su obiettivi a rischio e luoghi affollati

All’indomani dell’attacco che ha colpito al cuore la capitale tedesca Berlino, il Viminale ha annunciato una stretta sui controlli relativi agli obiettivi italiani a più alto rischio.

Sebbene i contorni dell’episodio siano ancora tutti da definire e non ci sia certezza del fatto che sia riconducibile a una matrice terroristica, il neo-Ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha chiestoai Prefetti ed ai Questori italiani – con una Direttiva diramata nella mattina del 20 dicembre 2016 – di rafforzare i controlli nelle aree di maggiore afflusso di persone in occasione dello svolgimento di eventi o cerimonie previste per le prossime festività natalizie nonché verso luoghi che notoriamente registrano particolare afflusso di visitatori.

Un’ulteriore misura prevista consiste nell’intensificazione dell’attività del “Comitato di analisi strategica antiterrorismo” (Casa), cui prendono parte i vertici nazionali delle Forze di Polizia e dei Servizi di Intelligence. A livello territoriale, infine, i Prefetti convocheranno i Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica, per valutare eventuali profili di rischio.

Ricordiamo inoltre che, sempre al fine di garantire la pubblica sicurezza, il Ministro Minniti aveva recentemente disposto la proroga, fino al 31 dicembre 2017, del Piano d’Impiego del contingente di 7.050 militari nei servizi di vigilanza e di controllo del territorio e a siti ed obiettivi sensibili.


Related Articles

Capacità assunzionale: non deve essere consolidata tra Enti Locali e Società partecipate

Nella Delibera n. 319 del 10 settembre 2019 della Corte dei conti Toscana, un Sindaco rappresenta che per svolgere l’attività

Imu: aree destinate ad attività estrattiva

Nella Sentenza n. 2656 del 20 maggio 2021 della Ctr Lazio, i Giudici affermano che le aree destinate ad attività estrattiva

Procedimento di verifica dell’anomalia: termini flessibili

Nella Sentenza 4838 del 17 ottobre 2017 del Tar Campania, i Giudici si esprimono sulla qualificazione, in termini perentori o