“Pubblico Impiego”: le controversie inerenti alla gestione del rapporto di lavoro competono al Giudice ordinario

“Pubblico Impiego”: le controversie inerenti alla gestione del rapporto di lavoro competono al Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 3343 del 26 maggio 2020 del Consiglio di Stato, la fattispecie controversa riguardava il ricorso avverso una Determinazione comunale che aveva illegittimamente conferito ad alcuni dipendenti appartenenti alla Polizia locale il grado di Sovrintendenti anziché di Ispettori.

Il Tar in primo grado aveva affermato il difetto di giurisdizione vertendo la controversia in materia di atti di micro-organizzazione, rispetto ai quali l’Amministrazione esercita i soli poteri del datore di lavoro.

Il Consiglio di Stato a tal proposito ha affermato, in generale, che sono devolute alla giurisdizione del Giudice amministrativo le controversie riguardanti gli atti amministrativi adottati dalle Pubbliche Amministrazioni nell’esercizio del potere loro conferito dall’art. 2 del Dlgs. n. 165/2001, aventi ad oggetto la fissazione delle linee e dei principi fondamentali della organizzazione degli Uffici, nel cui quadro i rapporti di lavoro si costituiscono e si svolgono. Invece, spetta al Giudice ordinario pronunciarsi sull’illegittimità e/o inefficacia di atti assunti dalle stesse Pubbliche Amministrazioni con la capacità e i poteri del datore di lavoro privato ai sensi dell’art. 5 del Dlgs. n. 165/2001, di fronte ai quali sono configurabili solo diritti soggettivi, restando irrilevante il fatto che venga in questione un atto amministrativo presupposto, che può essere disapplicato a tutela del diritto azionato. Nel caso di specie, non viene in rilievo alcun atto di organizzazione dell’Ufficio, né la fissazione delle linee fondamentali della relativa organizzazione ai sensi dell’art. 2, comma 1, del Dlgs. n. 165/2001, bensì il mero inquadramento funzionale dei singoli dipendenti, rientrante nell’ambito delle misure inerenti alla gestione del rapporto di lavoro ai sensi dell’art. 5, comma 2, del Dlgs. n. 165/2001, da ciò conseguendone la giurisdizione del Giudice ordinario.


Related Articles

Compensi degli Amministratori: fino all’adozione del Decreto del Mef, resta tassativo il limite dell’80% sul costo 2013

La Struttura di Monitoraggio e Controllo delle Partecipate, presso il Mef, con l’Orientamento 20 giugno 2019, ai sensi dell’art. 15,

Attestazione Soa: obbligatoria se i lavori sono di importo superiore a 150.000 Euro

Nella Delibera n. 919 del 3 novembre 2020 dell’Anac, in relazione ad una gara aperta tramite Rdo su Mepa per

Immigrazione: il Sindaco non può rigettare il procedimento di cittadinanza

L’ordinamento giuridico del nostro Paese “non attribuisce all’Ufficiale di Stato civile e a nessun altro alcun potere di intervento per

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.