“Pubblico Impiego”: le controversie inerenti alla gestione del rapporto di lavoro competono al Giudice ordinario

“Pubblico Impiego”: le controversie inerenti alla gestione del rapporto di lavoro competono al Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 3343 del 26 maggio 2020 del Consiglio di Stato, la fattispecie controversa riguardava il ricorso avverso una Determinazione comunale che aveva illegittimamente conferito ad alcuni dipendenti appartenenti alla Polizia locale il grado di Sovrintendenti anziché di Ispettori.

Il Tar in primo grado aveva affermato il difetto di giurisdizione vertendo la controversia in materia di atti di micro-organizzazione, rispetto ai quali l’Amministrazione esercita i soli poteri del datore di lavoro.

Il Consiglio di Stato a tal proposito ha affermato, in generale, che sono devolute alla giurisdizione del Giudice amministrativo le controversie riguardanti gli atti amministrativi adottati dalle Pubbliche Amministrazioni nell’esercizio del potere loro conferito dall’art. 2 del Dlgs. n. 165/2001, aventi ad oggetto la fissazione delle linee e dei principi fondamentali della organizzazione degli Uffici, nel cui quadro i rapporti di lavoro si costituiscono e si svolgono. Invece, spetta al Giudice ordinario pronunciarsi sull’illegittimità e/o inefficacia di atti assunti dalle stesse Pubbliche Amministrazioni con la capacità e i poteri del datore di lavoro privato ai sensi dell’art. 5 del Dlgs. n. 165/2001, di fronte ai quali sono configurabili solo diritti soggettivi, restando irrilevante il fatto che venga in questione un atto amministrativo presupposto, che può essere disapplicato a tutela del diritto azionato. Nel caso di specie, non viene in rilievo alcun atto di organizzazione dell’Ufficio, né la fissazione delle linee fondamentali della relativa organizzazione ai sensi dell’art. 2, comma 1, del Dlgs. n. 165/2001, bensì il mero inquadramento funzionale dei singoli dipendenti, rientrante nell’ambito delle misure inerenti alla gestione del rapporto di lavoro ai sensi dell’art. 5, comma 2, del Dlgs. n. 165/2001, da ciò conseguendone la giurisdizione del Giudice ordinario.


Related Articles

Finanza locale: sono 401 i Comuni italiani che hanno dichiarato il dissesto o avviato procedure di riequilibrio

Sono 401 i Comuni italiani che, tra dicembre 2015 e maggio 2017, hanno dichiarato il dissesto finanziario ex art. 246

Ici: in caso di occupazione di urgenza il proprietario è comunque soggetto passivo

Nella Sentenza n. 20796 del 14 ottobre 2016 della Corte di Cassazione, la questione controversa concerne l’obbligo del pagamento dell’Ici

Revisori e relazione al rendiconto

Nella Sentenza n. 592 del 3 aprile 2020 del Tar Lombardia, un Comune ha revocato l’incarico di Revisore dei conti in

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.