“Quota 100”: secondo le stime Anci, potrebbe portare al pensionamento anticipato di 50mila dipendenti comunali in 12-18 mesi

“Quota 100”: secondo le stime Anci, potrebbe portare al pensionamento anticipato di 50mila dipendenti comunali in 12-18 mesi

Su scala nazionale, l’entrata in vigore della riforma pensionistica nota come “Quota 100” potrebbe portare all’uscita anticipata dai Comuni italiani di circa 50mila dipendenti in 12-18 mesi, cioè più del 10% del personale oggi in forza a tali Enti. E’ la stima formulata dall’Anci e resa pubblica attraverso una Nota diramata il 5 febbraio 2019 sul proprio sito istituzionale.

In particolare, Anci Toscana ha calcolato che la riduzione del personale dei Comuni del Granducato potrebbe coinvolgere circa 1.200 unità. “L’effetto stimato di quest’emorragia – si legge – per alcuni Capoluoghi avrebbe numeri importanti: – 200 dipendenti a Firenze, – 40 a Lucca, – 14 a Grosseto, – 48 a Pistoia. Mentre per i Comuni più piccoli anche trovarsi con poche unità in meno avrebbe conseguenze nefaste per l’organizzazione del lavoro”.

Una prospettiva, questa, che ha indotto Filippo Nogarin, Sindaco di Livorno e Vice-Presidente di Anci Toscana e di Anci nazionale, a invocare – nel corso dell’Audizione Anci tenutasi il 4 febbraio 2019 in Senato – l’emanazione di una “norma transitoria per sopperire all’esodo”. Nello specifico, è stata auspicata una maggiore flessibilità nel “turn-over” e “più spazio per la spesa del personale e per rendere meno rigidi i vincoli temporali legati alle regole pensionistiche, consentendo la facoltà di utilizzo tempestivo della capacità assunzionali dovute alle cessazioni programmate”.


Related Articles

Autorizzazione paesaggistica: pubblicato il nuovo Regolamento sulla versione semplificata

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 68 del 22 marzo 2017 il Dpr. 13 febbraio 2017, n. 31, contenente il

“Servizio igiene urbana”: si tratta di un’attività oggetto di diritti esclusivi per la quale è richiesta una contabilità separata?

Il testo del quesito: “L’art. 6, comma 1, del Dlgs. n. 175/16 ha previsto l’adozione di sistemi di contabilità separate

Abusivo ricorso al contratto di lavoro a tempo determinato da parte di una P.A.: al dipendente spetta il risarcimento del danno

Nella Sentenza n. 14633 del 18 luglio 2016 della Corte di Cassazione, la controversia riguarda un caso di abusivo ricorso

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.