“Ravvedimento operoso”: cambia il saggio di interesse legale per l’anno 2020

“Ravvedimento operoso”: cambia il saggio di interesse legale per l’anno 2020

È stato pubblicato sulla G.U. n. 293 del 14 dicembre 2019 il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 12 dicembre 2019, che modifica il saggio degli interessi legali a decorrere dal 1° gennaio 2020, che passa dallo 0,80% allo 0,05%.

La modifica del tasso di interesse legale, ai sensi dell’art. 1284 del Cc., ha ripercussioni di carattere fiscale, in quanto si riducono notevolmente gli importi dovuti dai contribuenti per i versamenti eseguiti con “ravvedimento operoso”.

Per regolarizzare gli omessi o incompleti versamenti del diritto annuale occorrerà corrispondere, oltre alla prevista sanzione ridotta, anche gli interessi moratori calcolati al tasso legale, a partire dal giorno successivo a quello entro il quale doveva essere assolto l’adempimento e fino al giorno in cui si effettua il pagamento.

Il nuovo saggio dello 0,05% va applicato solo in relazione al periodo di tempo intercorrente tra il 1° gennaio 2020 e il giorno del versamento tardivo.


Related Articles

Ici: criteri di applicazione della maggiorazione dell’aliquota per immobili non locati

Nell’Ordinanza n. 23052 del 17 settembre 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che il proprietario di

Società a totale partecipazione pubblica: applicabilità della disciplina speciale dell’art. 4, comma 4 del Dl. n. 95/12

Nella Delibera n. 2 del 18 gennaio 2016 della Corte dei conti Piemonte, un Comune ha formulato il seguente quesito:

Debiti fuori bilancio: “no” al riconoscimento durante l’esercizio provvisorio per gli Enti che hanno avviato un “Piano di riequilibrio”

Nella Delibera n. 177 del 13 maggio 2015 della Corte dei conti Sicilia un Sindaco, premesso che l’Ente ha deliberato

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.