Reato commesso dal dipendente nell’esercizio delle sue funzioni: risponde civilmente la P.A.

Reato commesso dal dipendente nell’esercizio delle sue funzioni: risponde civilmente la P.A.

Nella Sentenza n. 13246 del 16 maggio 2019 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda la responsabilità civile della Pubblica Amministrazione per fatti illeciti compiuti da propri dipendenti. I Giudici di legittimità spiegano che lo Stato o l’Ente pubblico rispondono civilmente del danno cagionato a terzi dal fatto penalmente illecito del dipendente anche quando questi abbia approfittato delle sue attribuzioni ed agito per finalità esclusivamente personali od egoistiche ed estranee a quelle dell’Amministrazione di appartenenza, purché la sua condotta sia legata da un nesso di occasionalità necessaria con le funzioni o poteri che il dipendente esercita o di cui è titolare. Ciò in quanto la condotta illecita dannosa – e, quale sua conseguenza, il danno ingiusto a terzi – non sarebbe stata possibile, in applicazione del Principio di causalità adeguata ed in base ad un giudizio controfattuale riferito al tempo della condotta, senza l’esercizio di quelle funzioni o poteri che, per quanto deviato o abusivo o illecito, non ne integri uno sviluppo oggettivamente anomalo.

 


Related Articles

Flusso telematico risultati contabili “Dichiarazioni 730”: emanata una Circolare di chiarimento delle Entrate

Con la Circolare n. 4 del 12 marzo 2018, l’Agenzia delle Entrate ha illustrato il flusso telematico dei risultati contabili

“Decreto Enti Locali”: introdotto un emendamento per sbloccare 29 milioni di Euro per i piccoli Comuni più colpiti dai tagli

  Con il Comunicato il 27 luglio 2015, l’Anci ha reso noto che la proposta formulata nell’ambito della Conferenza Stato-Città

Dichiarazioni fiscali anno 2015: disponibili Modelli 2016 di “Cu”, Dichiarazione Iva, “730” e “770”

Sono stati emanati e diffusi sul sito dell’Agenzia delle Entrate diversi Provvedimenti datati 15 gennaio 2016, con i quali sono

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.