Recupero emolumenti indebitamente erogati ai dipendenti: deve essere effettuato sulla base del netto percepito

Recupero emolumenti indebitamente erogati ai dipendenti: deve essere effettuato sulla base del netto percepito

Nella Delibera n. 125 del 15 giugno 2015 della Corte dei conti Lazio, un Sindaco ha formulato richiesta di parere in materia di recupero di emolumenti indebitamente erogati ai propri dipendenti appartenenti al Corpo di Polizia locale, in quanto risultati non dovuti all’esito di una verifica effettuata dal Mef sul periodo 2004-2008, per chiedere se il recupero di quanto indebitamente percepito dai dipendenti vada effettuato al lordo o al netto delle trattenute previdenziali, assicurative e fiscali.

La Sezione, senza fare osservazioni circa il merito della questione relativa alla debenza o meno di detti benefici contrattuali, ritiene che il recupero da

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Finanza locale: il Viminale eroga quasi 630 milioni di Euro ai Comuni

Ammontano complessivamente a Euro 629.350.300 le risorse erogate ai Comuni da parte del Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza

Giunta comunale: condannati i componenti per affidamento di incarico ad un Legale senza rivolgersi all’Avvocatura dello Stato

Corte dei conti, Sezione Seconda giurisdizionale centrale d’Appello, Sentenza n. 150 del 14 maggio 2021 di Antonio Tirelli Oggetto: Condanna