Recupero Tarsu: nulla l’ingiunzione fiscale sottoscritta solo dall’Avvocato incaricato dal Comune

Recupero Tarsu: nulla l’ingiunzione fiscale sottoscritta solo dall’Avvocato incaricato dal Comune

Nella Sentenza n. 418 del 9 marzo 2017 della Ctp di Firenze,la questione controversa riguarda due ingiunzioni fiscali per il recupero della Tarsu, emesse e sottoscritte esclusivamente da un Avvocato incaricato dal Comune. In particolare, il contribuente contesta la legittimità delle ingiunzioni eccependone l’inesistenza o la radicale nullità per carenza del requisito soggettivo del sottoscrittore dell’atto, in quanto estraneo all’Amministrazione Pubblica. I Giudici toscani rilevano che l’art. 2 del Rd. n. 639/10 prevede espressamente che l’ingiunzione debba essere emessa dal competente ufficio dell’Ente creditore. Inoltre, l’art. 107 del Dlgs. n. 267/00 prevede che spetta ai Dirigenti l’adozione degli atti e provvedimenti amministrativi che impegnano l’Amministrazione verso l’esterno. Dall’esame delle due norme sopra riportate discende che l’ingiunzione fiscale deve essere emessa da un Dirigente del Comune. Invece, le ingiunzioni impugnate risultano sottoscritte da un Avvocato che non riveste tale qualifica, ed anzi è un soggetto estraneo all’Amministrazione Pubblica.In conclusione, l’atto non è sottoscritto dal funzionario del Comune incaricato del potere di procedere all’emanazione di ingiunzioni fiscali, e non risulta riferibile a tale soggetto neppure in base agli altri elementi intrinseci all’atto, quindi le ingiunzioni impugnate risultano emesse da soggetto privo del potere e comunque non riferibili al Comune.


Related Articles

Via libera del Consiglio dei Ministri a “Ddl. Bilancio 2021” e “Documento programmatico di Bilancio”

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi domenica 18 ottobre 2020, alle ore 1.05 a Palazzo Chigi, ha approvato il Disegno di

Area acquistata per la realizzazione di un edificio di culto: illegittima la Delibera comunale che ne modifica la destinazione

Nella Sentenza n. 663 del 1° giugno 2020 del Tar Toscana, i Giudici chiariscono che è illegittima la Delibera che

Cartella di pagamento: notificazione

Nell’Ordinanza n. 6527 del 16 marzo 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda la violazione dell’art.