Referendum trivellazioni: entro il 21 marzo i Comuni devono verificare l’elenco provvisorio degli elettori italiani residenti all’estero

Referendum trivellazioni: entro il 21 marzo i Comuni devono verificare l’elenco provvisorio degli elettori italiani residenti all’estero

Si avvicina la data fissata per il referendum popolare sulle trivellazioni in mare, il 17 aprile 2016. Per garantirne il corretto svolgimento, la Direzione centrale dei Servizi elettorali del Ministero dell’Interno ha emanato la Circolare n. 6 del 1° marzo 2016 che riepiloga gli adempimenti relativi all’elenco degli elettori che votano per corrispondenza all’estero.

Anche i Comuni sono chiamati a fare la loro parte per consentire agli italiani residenti all’estero di esercitare il proprio diritto di voto in occasione della consultazione popolare promossa dalle Regioni Basilicata, Marche, Puglia, Sardegna, Veneto, Calabria, Liguria, Campania e Molise.

La Direzione centrale ha comunicato

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Società partecipate: nessuna deroga ai limiti assunzionali in caso di avvio della raccolta di rifiuti “porta a porta”

  Nella Delibera n. 252 del 21 dicembre 2016 della Corte dei conti Abruzzo, la Sezione si esprime sull’obbligo di

“Split payment”: diffusi nuovi Elenchi valevoli per il 2018, in attesa del Decreto attuativo dell’art. 3 del Dl. n. 148/17

Con il Comunicato 19 dicembre 2017, il Dipartimento delle Finanze, “nelle more del perfezionamento dell’iter di pubblicazione del Decreto del

“Decreto Milleproroghe”: conversione in dirittura di arrivo al Senato

Il testo del Ddl. di conversione del Dl. 22 dicembre 2019 n. 162, cd. “Milleproroghe 2020” (C. 2325-A/R) è stato