Rendiconti 2015: tempi e modalità per la trasmissione alla Corte dei conti

Rendiconti 2015: tempi e modalità per la trasmissione alla Corte dei conti

La Sezione delle Autonomie, con la Delibera n. 12 del 29 aprile 2016, fissa tempi e modalità degli adempimenti cui sono tenuti gli Enti per l’invio telematico del rendiconto della gestione alla Sezione Autonomie della Corte dei conti per il referto al Parlamento, in coerenza con i termini stabiliti dalla legge per l’approvazione da parte dell’Organo consiliare, previsti in via ordinaria al 30 aprile dell’anno successivo, dall’art. 227, comma 2, del Dlgs. n. 267/00.

Con la Delibera in esame viene stabilito, all’art. 1, che le Città metropolitane, le Province e i Comuni, debbono inviare alla Sezione delle Autonomie, mediante trasmissione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Casellario informatico Anac: nuovi chiarimenti sulle fattispecie che possono dar luogo ad esclusione dalle gare

Facendo seguito a quanto precedentemente stabilito attraverso il proprio Comunicato 21 dicembre 2016, pubblicato sulla G.U. n. 26 del 1°

Lavoro flessibile: per l’Ente che nel 2009 non ha sostenuto spese il riferimento è al triennio 2007-2009

Nella Delibera n. 238 del 20 luglio 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere in

Contenimento delle spese di personale delle Società controllate

Le Società a partecipazione pubblica locale totale o di controllo, prima dell’entrata in vigore del Dlgs. n. 175/16 (“Tusp”), soggiacevano