Rendiconti 2015: tempi e modalità per la trasmissione alla Corte dei conti

Rendiconti 2015: tempi e modalità per la trasmissione alla Corte dei conti

La Sezione delle Autonomie, con la Delibera n. 12 del 29 aprile 2016, fissa tempi e modalità degli adempimenti cui sono tenuti gli Enti per l’invio telematico del rendiconto della gestione alla Sezione Autonomie della Corte dei conti per il referto al Parlamento, in coerenza con i termini stabiliti dalla legge per l’approvazione da parte dell’Organo consiliare, previsti in via ordinaria al 30 aprile dell’anno successivo, dall’art. 227, comma 2, del Dlgs. n. 267/00.

Con la Delibera in esame viene stabilito, all’art. 1, che le Città metropolitane, le Province e i Comuni, debbono inviare alla Sezione delle Autonomie, mediante trasmissione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Patto di stabilità: pubblicata la ripartizione degli spazi finanziari attribuiti ai Comuni per i pagamenti esclusi dal Patto di stabilità 2014

La Ragioneria generale dello Stato ha pubblicato, in data 13 febbraio 2014, sul proprio sito web istituzionale, la ripartizione degli

Imu: ripartiti i contributi compensativi del minor gettito legato agli immobili resi inagibili dal sisma del 2012

Con Decreto 3 maggio 2017, pubblicato sulla G.U. n. 106 del 9 maggio 2017, il Ministero dell’Interno ha stabilito il

Sessione di Bilancio 2020: le osservazioni della Corte dei conti nell’Audizione di fronte alla Commissione Bilancio di Camera e Senato

Di seguito l’aggiornamento relativo alla disamina della Corte dei conti sulle misure di interesse contenute nel “Ddl. Bilancio 2020-2022” davanti