Responsabilità amministrativa: condanna di un dipendente regionale per aver ottenuto il rimborso dei pasti presentando ricevute false

Responsabilità amministrativa: condanna di un dipendente regionale per aver ottenuto il rimborso dei pasti presentando ricevute false

Corte dei conti – Sezione terza giurisdizionale centrale d’Appello – Sentenza n. 2 del 9 gennaio 2015

Oggetto

Condanna di un dipendente regionale per aver ottenuto il rimborso dei pasti presentando ricevute false: conferma Sentenza territoriale per la Puglia n. 1014/11.

Premessa

Nel periodo compreso tra gennaio 2000 e gennaio 2001 alcuni dipendenti della Regione, addetti alle Segreterie politiche, avrebbero percepito indebitamente, essendo residenti fuori sede, rimborsi per la consumazione dei pasti, dietro presentazione di false fatturazioni. Con un esposto anonimo viene interessata la Procura della Repubblica. Nel 2009 il Tribunale penale dichiara la prescrizione dei reati denunciati. La Procura

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ritardi nei pagamenti delle somme iscritte a ruolo: rideterminata nel 4,13% in ragione annuale la misura degli interessi di mora

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento Prot. n. 60535/2016 del 27 aprile 2016, ha proceduto alla definizione, a decorrere dal

Bilancio di previsione 2015: nuova proroga in vista, il termine per l’approvazione slitta al 30 luglio

Scatta una nuova proroga del bilancio di previsione 2015 per gli Enti Locali. Il Governo ha accolto, nel corso della

Spesa di personale e limiti di spesa nei rapporti tra Consorzio e Comune

Nella Delibera n. 247 dell’8 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, la Sezione si esprime in materia di spesa