Resti capacità assunzionali: il triennio di riferimento è quello antecedente all’arco di tempo coperto dal “Programma del fabbisogno di personale”

Resti capacità assunzionali: il triennio di riferimento è quello antecedente all’arco di tempo coperto dal “Programma del fabbisogno di personale”

Nella Delibera n. 18 del 23 maggio 2018 della Corte dei conti Sardegna, un Sindaco chiede quale sia il presupposto per individuare a ritroso il triennio su cui calcolare i resti delle relative capacità assunzionali rimaste inutilizzate ovvero se sia necessario che nell’anno in cui si vogliono utilizzare i resti delle capacità assunzionali del triennio precedente sia approvata la sola “Programmazione del fabbisogno di personale” oppure che sia anche bandito il concorso, oppure ancora, che sia anche approvata la graduatoria ed assunto il vincitore.

La Sezione chiarisce che il fondamento normativo della possibilità per gli Enti Locali di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Mutui Enti Locali: rinegoziati quasi 16 miliardi di prestiti nel primo semestre 2015

  Con il Comunicato n. 35 del 2 luglio 2015, Cassa Depositi e Prestiti Spa ha tracciato un primo bilancio

Accertamento per estimi catastali: revisione parziale del classamento

Nell’Ordinanza n. 5776 del 27 febbraio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che il procedimento di

“Split payment”: tra i chiarimenti della Circolare “omnibus” delle Entrate anche la scissione dei pagamenti

Dalla “Certificazione unica” al “reverse charge” passando per “split payment” e nuovo regime forfettario: sono solo alcuni dei moltissimi temi