Resti capacità assunzionali: il triennio di riferimento è quello antecedente all’arco di tempo coperto dal “Programma del fabbisogno di personale”

Resti capacità assunzionali: il triennio di riferimento è quello antecedente all’arco di tempo coperto dal “Programma del fabbisogno di personale”

Nella Delibera n. 18 del 23 maggio 2018 della Corte dei conti Sardegna, un Sindaco chiede quale sia il presupposto per individuare a ritroso il triennio su cui calcolare i resti delle relative capacità assunzionali rimaste inutilizzate ovvero se sia necessario che nell’anno in cui si vogliono utilizzare i resti delle capacità assunzionali del triennio precedente sia approvata la sola “Programmazione del fabbisogno di personale” oppure che sia anche bandito il concorso, oppure ancora, che sia anche approvata la graduatoria ed assunto il vincitore.

La Sezione chiarisce che il fondamento normativo della possibilità per gli Enti Locali di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Responsabilità: condanna di un Sindaco per illegittimo inquadramento economico del Responsabile di Gabinetto

La fattispecie all’esame della Corte dei conti Emilia Romagna, risolta con Sentenza n. 155 del 18 novembre 2014, consiste in

Mutui Enti territoriali: in calo debito residuo e stock prestiti obbligazionari

Il debito residuo al 1° gennaio 2016 è pari a 54,2 miliardi di Euro, contro i 56,7 miliardi di un

Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando: l’estrema urgenza non deve essere imputabile alla stazione appaltante

Nella Sentenza n. 413 del 23 febbraio 2016 del  Consiglio di Stato, Sezione Quinta, i Giudici rilevano che il sistema