Resti capacità assunzionali: il triennio di riferimento è quello antecedente all’arco di tempo coperto dal “Programma del fabbisogno di personale”

Resti capacità assunzionali: il triennio di riferimento è quello antecedente all’arco di tempo coperto dal “Programma del fabbisogno di personale”

Nella Delibera n. 18 del 23 maggio 2018 della Corte dei conti Sardegna, un Sindaco chiede quale sia il presupposto per individuare a ritroso il triennio su cui calcolare i resti delle relative capacità assunzionali rimaste inutilizzate ovvero se sia necessario che nell’anno in cui si vogliono utilizzare i resti delle capacità assunzionali del triennio precedente sia approvata la sola “Programmazione del fabbisogno di personale” oppure che sia anche bandito il concorso, oppure ancora, che sia anche approvata la graduatoria ed assunto il vincitore.

La Sezione chiarisce che il fondamento normativo della possibilità per gli Enti Locali di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Legge sull’usura: definiti i tassi per il periodo gennaio-marzo 2016

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 301 del 29 dicembre 2015 il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 21 dicembre

Abrogazione della riduzione del rapporto fra spesa di personale e spesa corrente: nuova Delibera della Corte post “Decreto Enti Locali”

Nella Delibera n. 227 del 6 settembre 2016 della Corte dei conti Lombardia, la questione controversa riguarda l’interpretazione della norma

Dipendenti pubblici: prorogato al 2020 il termine fissato dall’Accordo-quadro nazionale in materia di Tfr e previdenza complementare

Con il Comunicato pubblicato sulla G.U. n. 127 del 1° giugno 2016, l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni