Rete delle Autorità pubbliche per l’Integrità dell’UE: Anac aderisce per l’Italia alla “Rete Anticorruzione europea”

Rete delle Autorità pubbliche per l’Integrità dell’UE: Anac aderisce per l’Italia alla “Rete Anticorruzione europea”

Tramite una Notizia pubblicata sul proprio sito istituzionale il 10 giugno 2022, Anac informa di aver aderito alla Rete delle Autorità europee per l’Integrità.

La Rete delle Autorità pubbliche per l’Integrità dell’UE segna l’inizio di una collaborazione istituzionale tra le diverse Autorità che si occupano di Integrità e Trasparenza e che andranno ad occuparsi esclusivamente di prevenzione, differenziandosi così dal definito “European partners against corruption”/“European anti-corruption network”, attivi anche sul versante della repressione e che annoverano conseguentemente, tra i propri membri, le Forze dell’Ordine. Alla nuova Rete possono aderire le sole Istituzioni che appartengono a uno Stato membro dell’UE, andando a costituire un importante passaggio a livello europeo verso una possibile direttiva della Commissione per la costituzione in ogni membro della UE di un’Autorità Anticorruzione (o, più ampiamente, per l’Integrità). 

La Rete, oltre al livello più elementare di collaborazione, costituito dallo scambio di informazioni e studi statistici comuni, che consentiranno a ciascuna Autorità di disporre dei risultati dell’attività delle altre Autorità utili all’esercizio delle proprie specifiche funzioni, si propone di ricoprire il ruolo di interlocutore principale delle Istituzioni europee.


Related Articles

“Codice degli Appalti”: Anci chiede un’accelerazione nell’emanazione delle “Linee guida” attuative

Anci chiede che si completi presto il quadro regolatorio all’interno del quale si inserisce il nuovo “Codice degli Appalti”, con

Iva: confermata la rilevanza del Canone di concessione delle Reti del gas da parte dei Comuni

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 533 del 6 agosto 2021, ha fornito nuovi chiarimenti in merito alla rilevanza

Toscana: contributi per interventi integrati di mobilità

Tipo fondo: “Por Fesr 2014-2020” Beneficiari: Province, Città metropolitane, Unioni di Comuni e Comuni. Tipo finanziamento: 80% a fondo perduto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.