Revisione economico finanziaria: no all’esercizio “in convenzione” tra più Enti

Revisione economico finanziaria: no all’esercizio “in convenzione” tra più Enti

Nella Delibera n. 185 del 30 novembre 2017 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha chiesto un parere in ordine alla possibilità, per Comuni limitrofi con più di 5.000 abitanti, di costituire un unico Organo di revisione economico-finanziaria disciplinato da Convenzione ai sensi dell’art. 30 del Dlgs. n. 267/00.

La Sezione esclude la possibilità di esercizio “in convenzione”, ai sensi dell’art. 30 del Tuel, della funzione di revisione economico finanziaria per gli Enti Locali, precisando altresì che, laddove si ritenesse possibile l’esercizio “in convenzione” tra più Enti della funzione di revisione economico-finanziaria, ad un unico incarico finirebbe per corrispondere un impegno professionale esteso comunque ad una pluralità di Enti convenzionati, con evidente elusione del limite quantitativo posto a garanzia della serietà e professionalità della funzione svolta.

Peraltro, l’esercizio in convenzione della funzione comporterebbe un’alterazione dell’individuazione dei requisiti dei Revisori in base alle fasce di Comuni, a tutto vantaggio dei Professionisti appartenenti alle fasce di Comuni di maggiori dimensioni, laddove nell’ambito della Convenzione dovessero essere inclusi Enti di piccola e media entità, in quanto il cumulo degli abitanti della pluralità di Enti richiederebbe che il Collegio dei Revisori debba essere individuato nella fascia corrispondente alla popolazione amministrata.


Related Articles

Bilancio e ordinamento contabile: online i Modelli concernenti la Certificazione “Covid-19” per l’anno 2021

Con una Notizia pubblicata il 5 aprile 2022 sul proprio sito istituzionale, la Ragioneria generale dello Stato informa che sono

“Cie 3.0”: accesso ai servizi on line tramite una app

Il Ministero dell’Interno, in data 6 aprile 2020, ha dato notizia, sul proprio sito istituzionale, l’avvenuto rilascio, in collaborazione con

Personale da destinare al Servizio “Asili nido”: la Corte Piemonte fa il punto sui vincoli assunzionali vigenti

Nella Delibera n. 124 del 28 giugno 2017 della Corte dei conti Piemonte, viene chiesto se possa l’Ente in questione,