Revisione parziale del classamento: è soggetto alle stesse regole dettate per la “revisione del classamento” dall’art. 9 del Dpr. n. 138/1998

Revisione parziale del classamento: è soggetto alle stesse regole dettate per la “revisione del classamento” dall’art. 9 del Dpr. n. 138/1998

Nell’Ordinanza n. 6187 del 1°marzo 2019, della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che il procedimento di “revisione parziale del classamento” di cui all’art. 1, comma 335, della Legge n. 311/2004, non essendo diversamente disciplinato se non in relazione al suo presupposto fattuale – e cioè l’esistenza di uno scostamento significativo del rapporto tra i valori medi della zona considerata e nell’insieme delle microzone comunali – resta soggetto alle medesime regole dettate, ai fini della “revisione del classamento”, dall’art. 9 del Dpr. n. 138/1998, sì che la sua attuazione è da ritenere sottratta alla

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Bilancio previsione 2014: Anci Puglia chiede la riapertura dei termini

Con una Nota diffusa dall’Anci il 13 ottobre 2014, si è appreso che Luigi Perrone, Presidente di Anci Puglia, ha inviato

Entrate tributarie: nei primi 9 mesi dell’anno sono state superiori di 11 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2015

Nel periodo gennaio-settembre 2016 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 313.457 milioni

Incarichi esterni: via libera della Corte al conferimento di contratti di prestazione d’opera occasionale a soggetti in quiescenza

Con la Delibera n. 23/14, la Corte dei conti – Sezione Centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.