Revisori dei conti degli Enti Locali: per la Corte Puglia la decurtazione del 10% dev’essere applicata ai loro compensi

Revisori dei conti degli Enti Locali: per la Corte Puglia la decurtazione del 10% dev’essere applicata ai loro compensi

Nella Delibera n. 143 del 22 luglio 2015 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco, a seguito della richiesta da parte del Collegio dei Revisori di corresponsione della decurtazione (pari al 10%) operato dall’Ente a decorrere dal 1° gennaio 2011 al 31 dicembre 2013, sul compenso degli stessi in applicazione dell’art. 6, comma 3 del Dl. n. 78/10, ha formulato una richiesta di parere. La Sezione rileva che la decurtazione dei compensi da applicare ai Revisori dei conti degli Enti Locali è disciplinata dall’art. 6, comma 3, del Dl. n. 78/10, convertito nella Legge n. 122/10.

La questione relativa all’ambito

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: le regole sui tempi di emissione, data e registrazione di fatture richieste dai committenti a prestatori di servizio esonerati dall’obbligo

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 454 del 31 ottobre 2019, ha fornito chiarimenti in ordine

Free – Personale P.A.: stop alla corresponsione della pensione ai Dirigenti di Società partecipate con esercizio in avanzo

Con la Circolare n. 65 del 28 maggio 2014, l’Inps – Direzione centrale Pensioni e Direzione centrale Previdenza (“Gestione Dipendenti

“Quota 100”: secondo le stime Anci, potrebbe portare al pensionamento anticipato di 50mila dipendenti comunali in 12-18 mesi

Su scala nazionale, l’entrata in vigore della riforma pensionistica nota come “Quota 100” potrebbe portare all’uscita anticipata dai Comuni italiani