Revisori e relazione al rendiconto

Revisori e relazione al rendiconto

Nella Sentenza n. 592 del 3 aprile 2020 del Tar Lombardia, un Comune ha revocato l’incarico di Revisore dei conti in conseguenza del ritardo con cui lo stesso Revisore ha trasmesso la relazione sulla proposta di deliberazione consiliare di approvazione del rendiconto della gestione, a causa dell’incompletezza dei documenti. I Giudici affermano che è dovere del Revisore verificare la completezza della documentazione necessaria all’esercizio delle sue funzioni, nel termine di 20 giorni di cui all’art. 239, comma 1, lett. d), del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel), la cui mancanza, andrà posta in evidenza nella sua relazione, potendo ciò eventualmente condurre alla formulazione di un parere negativo, che deve tuttavia necessariamente essere formulato, nel rispetto del predetto termine.  Dunque, in sostanza la mancanza di documenti non interrompe i termini dei Revisori.


Related Articles

Questionari su preventivo 2018-2020: per i Revisori della Regione Calabria il termine ultimo è il 30 gennaio 2019

La Corte dei conti – Sezione regionale di controllo per la Calabria ha fissato per il giorno 30 gennaio 2019

“Decreto Rilancio”: pubblicata la Circolare dell’Agenzia delle Entrate sulle richieste di contributo a fondo perduto

Dopo la Guida operativa rilasciata il 10 giugno 2020, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato, il 13 giugno 2020 sul proprio

Controversia tra Consorzio di bonifica e gestore del “Servizio idrico integrato”: la giurisdizione è del Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 3720 del 30 agosto, del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, i Giudici affermano che la controversia relativa

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.