Revisori Enti Locali: vietato il terzo incarico nello stesso Comune

Revisori Enti Locali: vietato il terzo incarico nello stesso Comune

Nella Sentenza n. 1273 del 5 ottobre 2018 del Tar Puglia, la questione controversa in esame riguarda il divieto di un terzo mandato da Revisore dei conti presso lo stesso Ente, ai sensi dell’art. 235 del Dlgs. n. 267/00, di recente novellato dall’art. 19, comma 1-bis, del Dl. n. 66/2014. I Giudici pugliesi rilevano l’esigenza di favorire e garantire il ricambio dei soggetti chiamati a svolgere le delicate funzioni attribuite all’organo di revisione contabile, in aderenza ai principi di trasparenza e buon andamento sanciti dall’art. 97 della Costituzione. Quindi, a fronte del tenore letterale della disposizione contenuta nell’art. 235, comma 1 del Tuel, anche nella sua formulazione originaria, i componenti dell’Organo di revisione contabile non possono svolgere l’incarico per più di 2 volte nello stesso Ente Locale; ciò a salvaguardia di un principio di rotazione, certamente in grado di contemperare tutte le esigenze in gioco.


Related Articles

Incentivo alla progettazione: ancora possibile riconoscerlo a dipendenti per attività di supporto alla progettazione esterna

Nella Delibera n. 236 del 20 luglio 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Comune richiede chiarimenti sulla possibilità di

Spesa di personale: è corretto il calcolo delle limitazioni al “Fondo salario accessorio” tramite file Excel predisposto dall’Aran

Nella Delibera n. 38 del 12 aprile 2017 della Corte dei conti Liguria, viene chiesto un parere riguardante la spesa

Via libera del Consiglio di Stato per l’iscrizione dei Dottori commercialisti nell’Elenco dei Revisori degli Enti Locali

Consiglio di Stato, Sezione Terza, Sentenza 26 maggio 2014, n. 2676 L’Istituto nazionale dei Revisori legali, con ricorso presentato innanzi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.