Riaccertamento dei residui in caso di dissesto dell’Ente: la Corte Puglia interviene sulla disciplina da applicare

Riaccertamento dei residui in caso di dissesto dell’Ente: la Corte Puglia interviene sulla disciplina da applicare

Nella Delibera n. 98 del 30 giugno 2017 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere sulla disciplina del riaccertamento dei residui in caso di dissesto dell’Ente.

In particolare, viene chiesto se sia corretto cancellare tutti i residui al 31 dicembre 2014 e procedere ad accantonamenti sui bilanci futuri in modo da dare copertura finanziaria ai debiti emergenti dalle mancate adesioni oppure se sia necessario procedere alla cancellazione solo a seguito di comunicazione del creditore di accettazione della proposta transattiva.

La Sezione rileva che, in tema di dissesto dell’Ente Locale, la normativa che si è succeduta nel tempo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Split payment”: emanato il Decreto Mef con i tempi di applicazione delle nuove disposizioni in vigore dal 2018

E’ stato emanato dal Mef il Decreto attuativo delle disposizioni di cui all’art. 3, comma 2, del Dl. n. 148/17,

Divieto conferimento incarichi presso P.A. a soggetti in pensione: i contratti come addetti stampa ai giornalisti non vi rientrano

La Corte dei conti, Sezione Centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato, con

Co.co.co. nelle Pubbliche Amministrazioni: il quadro dei limiti alla luce dei recenti interventi normativi

1) Il quadro normativo L’art. 1, comma 7, della Legge 10 dicembre 2014, n. 183, ha delegato il Governo ad