Ricorso del contribuente: ha l’effetto di sanare la nullità della notificazione dell’atto tributario

Ricorso del contribuente: ha l’effetto di sanare la nullità della notificazione dell’atto tributario

Nella Sentenza n. 24408 del 30 novembre 2016, la Corte di Cassazione chiarisce che la natura sostanziale e non processuale dell’avviso di accertamento tributario, che costituisce un atto amministrativo autoritativo attraverso il quale l’amministrazione enuncia le ragioni della pretesa tributaria, non osta all’applicazione di istituti appartenenti al diritto processuale, soprattutto quando vi sia un espresso richiamo di questi nella disciplina tributaria. Quindi, l’applicazione, per l’avviso di accertamento, in virtù dell’art. 60 del Dpr. n. 600/73, delle norme sulle notificazioni nel processo civile comporta, quale logica necessità, l’applicazione del regime delle nullità e delle sanatorie per quelle dettato, con la conseguenza che la proposizione del ricorso del contribuente produce l’effetto di sanare la nullità della notificazione dell’avviso di accertamento per raggiungimento dello scopo dell’atto ex art. 156 del Codice civile. Del resto, aggiunge la Suprema Corte, la notificazione non è un requisito di giuridica esistenza e perfezionamento, ma una condizione integrativa d’efficacia, sicché la sua inesistenza o invalidità non determina in via automatica l’inesistenza dell’atto, quando ne risulti inequivocamente la piena conoscenza da parte del contribuente entro il termine di decadenza concesso per l’esercizio del potere all’Amministrazione finanziaria.


Related Articles

Farmacie: il concorso regionale per le nuove sedi è subordinato alla Delibera comunale che le istituisce

La Sentenza n. 1652 del 28 ottobre 2014 del Tar Toscana, si esprime sull’annullamento in sede giurisdizionale di una Delibera

“Art-bonus”: ribadito che il credito non è riconoscibile a Fondazioni che non possono essere qualificate “Organismi di diritto pubblico”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 48 del 12 febbraio 2019, ha fornito chiarimenti in ordine

Pianta organica Farmacie: il Comune è competente alla formazione di uno strumento pianificatorio

Nella Sentenza n. 5701 del 17 dicembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che le piante organiche delle