Rifiuti urbani: emanato il Decreto contenente le “Linee guida” per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata

Rifiuti urbani: emanato il Decreto contenente le “Linee guida” per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 146 del 24 giugno 2016, ed è in vigore da tale data, il Decreto Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 26 maggio 2016, rubricato “Linee guida per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani”.

Il Decreto in esame ha approvato le “Linee guida” per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, le quali hanno l’obiettivo di uniformare le modalità di calcolo delle percentuali di raccolta differenziata raggiunte in ciascun Comune, al fine di appurare il raggiungimento degli obiettivi preposti dal “Codice dell’Ambiente” e dalle disposizioni comunitarie.

La finalità delle “Linee guida” è quella di rendere confrontabili i dati in merito alla raccolta differenziata.

Ai fini del calcolo della percentuale di raccolta differenziata, i rifiuti devono:

  • essere classificati come urbani;
  • essere raccolti in modo separato rispetto agli altri rifiuti ed essere raggruppati in frazioni per essere avviati al recupero;
  • rispettare i requisiti richiesti per ciascuna frazione di rifiuto analiticamente indicati nel provvedimento, al quale rinviamo per ulteriori approfondimenti.

E’ riconosciuta alle Regioni la facoltà di conteggiare nella quota di raccolta differenziata i rifiuti avviati al compostaggio domestico.

Alla percentuale determinata seguendo i criteri delle “Linee guida” non sono applicate correzioni di tipo demografico.


Related Articles

Debiti fuori bilancio: la modesta entità non consente di derogare all’ordinaria procedura di riconoscimento

Nella Delibera n. 368 del 20 dicembre 2018 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere in

Contrasto alla povertà: varata la Legge-delega per la riforma del Sistema dei “Servizi sociali”

Pubblicata sulla G.U. del 24 marzo 2017, n. 70, è entrata in vigore la Legge-delega 15 marzo 2017, n. 33,