Rifiuti urbani: emanato il Decreto contenente le “Linee guida” per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata

Rifiuti urbani: emanato il Decreto contenente le “Linee guida” per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 146 del 24 giugno 2016, ed è in vigore da tale data, il Decreto Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 26 maggio 2016, rubricato “Linee guida per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani”.

Il Decreto in esame ha approvato le “Linee guida” per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, le quali hanno l’obiettivo di uniformare le modalità di calcolo delle percentuali di raccolta differenziata raggiunte in ciascun Comune, al fine di appurare il raggiungimento degli obiettivi preposti dal “Codice dell’Ambiente” e dalle disposizioni comunitarie.

La finalità delle “Linee guida” è quella di rendere confrontabili i dati in merito alla raccolta differenziata.

Ai fini del calcolo della percentuale di raccolta differenziata, i rifiuti devono:

  • essere classificati come urbani;
  • essere raccolti in modo separato rispetto agli altri rifiuti ed essere raggruppati in frazioni per essere avviati al recupero;
  • rispettare i requisiti richiesti per ciascuna frazione di rifiuto analiticamente indicati nel provvedimento, al quale rinviamo per ulteriori approfondimenti.

E’ riconosciuta alle Regioni la facoltà di conteggiare nella quota di raccolta differenziata i rifiuti avviati al compostaggio domestico.

Alla percentuale determinata seguendo i criteri delle “Linee guida” non sono applicate correzioni di tipo demografico.


Related Articles

Nota aggiornamento al “Def 2017”: rivista al rialzo la stima sulla crescita del Pil

 In controtendenza rispetto a quanto successo negli ultimi anni, la cifra della Nota di Aggiornamento del “Documento di economia e

Costi della manodopera: modifica in corso di gara ed in sede di verifica dell’anomalia

Nella Sentenza n. 2485 del 22 novembre 2019 del Tar Lombardia, i Giudici chiariscono che la modifica dei costi della

Trasferimenti erariali: istituito il “Fondo per gli interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto”

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 276 del 25 novembre 2016 il Dm. 21 settembre 2016, recante “Istituzione del ‘Fondo