Riforma del processo tributario: in una corposa Circolare dell’Agenzia delle Entrate illustrate le novità introdotte dal Dlgs. n. 156/15

Riforma del processo tributario: in una corposa Circolare dell’Agenzia delle Entrate illustrate le novità introdotte dal Dlgs. n. 156/15

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Affari legali, Contenzioso e Riscossione, con la corposa Circolare n. 38/E del 29 dicembre 2015, ha fornito chiarimenti sulle rilevanti modifiche apportate dal Titolo II del Dlgs. n. 156 del 24 settembre 2015, pubblicato sul supplemento ordinario n. 55/L alla G.U. del 7 ottobre 2015 (vedi Entilocalinews n. 40 del 19 ottobre 2015) al Dlgs. n. 546/92, concernente la disciplina del processo tributario.

In allegato al Documento di prassi in oggetto è stato opportunamente riportato il testo delle norme risultanti dal Decreto di riforma, affiancato al testo delle disposizioni antecedenti.

Rammentiamo che il citato Dlgs. n. 156/15 è stato emanato in attuazione dell’art. 10 della Legge n. 231/14, che al comma 1, lett. a) e b), ha delegato il Governo all’introduzione di “norme per il rafforzamento della tutela giurisdizionale del contribuente, assicurando la terzietà dell’Organo giudicante”.

Circolare AE n. 38-2015


Related Articles

Imposta di registro: agevolazioni per acquisto “prima casa”

Nella Sentenza n. 439 del 20 aprile 2021 della Ctr Marche, i Giudici affermano che non può essere condivisa la tesi

Concorso: illegittimo il bando che richieda titoli di accesso ultronei rispetto al posto da ricoprire

Nella Sentenza n. 6972 del 14 ottobre 2019 del Consiglio di Stato, la questione controversa concerneva il ricorso presentato da

Ici: l’esenzione ex art. 7, comma 1, del Dlgs. n. 504/92 non opera in caso di utilizzo indiretto dell’immobile da parte dell’Ente proprietario

Nell’Ordinanza n. 6320 del 14 marzo 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame ha ad oggetto l’atto