“Riforma Madia”: con il “Decreto Scia 2” via ai nuovi regimi amministrativi applicabili alle attività commerciali ed edilizie

“Riforma Madia”: con il “Decreto Scia 2” via ai nuovi regimi amministrativi applicabili alle attività commerciali ed edilizie

Il tanto atteso Decreto c.d. “Scia 2” è realtà. Entro il 30 giugno 2017, Regioni ed Enti Locali dovranno adeguarsi alle disposizioni dettate dal nuovo Dlgs.20 novembre 2016, n. 222 che, in attuazione dell’art. 5 della Legge n. 124/15, provvede alla precisa individuazione delle attività oggetto di procedimento di Scia, silenzio assenso, comunicazione o autorizzazione, e definisce i regimi applicabili a determinate attività e procedimenti.

Pubblicato in G.U. proprio alla scadenza della delega, il “Decreto Scia II” segue il “Decreto Scia I”, pubblicato il 30 giugno con il Dlgs. n. 126/16 e già oggetto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Monitoraggio graduatorie concorsuali: la Funzione pubblica riapre la rilevazione

Si apre una nuova fase del monitoraggio telematico che ha per oggetto le graduatorie concorsuali vigenti per assunzioni a tempo

“Piano di prevenzione della corruzione”: le Società in controllo pubblico sono tenute ad adottarlo anche se dotate di “Modello 231”

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Autorità nazionale Anticorruzione hanno diffuso il 23 dicembre 2014 un Documento con il