Rilevazione dati su permessi, distacchi e aspettative sindacali: la Funzione pubblica esorta le P.A. a provvedere entro il 21 giugno 2019

Rilevazione dati su permessi, distacchi e aspettative sindacali: la Funzione pubblica esorta le P.A. a provvedere entro il 21 giugno 2019

Troppe le Amministrazioni pubbliche risultate inadempienti all’obbligo, scaduto lo scorso 31 marzo 2019, di trasmettere alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione pubblica, i dati su permessi, distacchi e aspettative sindacali.

Per questo motivo lo stesso Dipartimento ha deciso di concedere agli Enti una ulteriore “finestra” temporale per rimediare, trascorsa la quale si configurerà l’infrazione disciplinare per i Responsabili del procedimento, così come previsto dall’art. 22, comma 6, del Ccnl. 4 dicembre 2017.

La decisione è stata comunicata attraverso una Nota della Funzione pubblica datata 5 giugno 2019.

Ricordiamo che l’adempimento in questione è disciplinato dall’art. 50, commi 3 e 4, del Dlgs. n. 165/2001, il quale prevede che, mediante la compilazione di un apposito Prospetto all’interno dell’applicativo webGedap” all’indirizzo www.perlapa.gov.it, le Amministrazioni comunichino entro il 31 marzo di ogni anno i seguenti dati riferiti all’anno precedente:

– numero complessivo e nominativi dei beneficiari dei permessi sindacali;

– elenchi nominativi, suddivisi per qualifica, del personale dipendente collocato in distacco, anche derivante da cumulo dei permessi, o in aspettativa per motivi sindacali.

Come specificato dall’Ufficio Relazioni sindacali del Dipartimento della Funzione pubblica, dopo il 21 giugno 2019, i dati in questione “si consolidano e diventano definitivi in procedura. Di conseguenza le Amministrazioni non avranno più la possibilità di modificarli nel sistema Gedap”.

Il Dipartimento della Funzione pubblica ha colto l’occasione del sollecito anche per fornire alcune specifiche: il primo è che il solo inserimento dei dati sul Portale non è considerato di per sé sufficiente ai fini dell’adempimento in questione. A questo passaggio deve infatti fare seguito anche un effettivo invio della Dichiarazione. Inoltre, come specificato nella medesima Nota, quest’ultima dovrà essere trasmessa anche nell’ipotesi in cui non ci siano dipendenti che abbiano fruito delle citate prerogative sindacali.

Eventuali quesiti di natura tecnica potranno essere posti all’indirizzo perlapa@governo.it, inserendo nell’oggetto “Gedap – problema tecnico” e allegando una cattura da schermo rappresentativa della difficoltà riscontrata.


Related Articles

Appalti pubblici elettronici: al via la consultazione

Con una Nota datata 7 agosto 2015, l’Autorità nazionale Anticorruzione ha annunciato l’avvio di una consultazione pubblica in materia di

Mutui Enti Locali: le indicazioni di Cassa DD.PP. sul pagamento delle rate in scadenza il 31 dicembre 2016

Con una Nota pubblicata sul proprio sito istituzionale, Cassa Depositi e Prestiti Spa ha informato gli Enti Locali che hanno

E-fattura: nella prima Audizione il Direttore dell’Agenzia delle Entrate illustra lo stato dell’arte e i punti di attenzione

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Antonino Maggiore, in una Audizione dello scorso 3 ottobre 2018 alla Camera, ha illustrato lo

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.