Rimborsi Iva: l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in seguito ai Decreti attuativi della “Riforma fiscale”

Rimborsi Iva: l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in seguito ai Decreti attuativi della “Riforma fiscale”

Con la Circolare n. 33/E del 22 luglio 2016, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti riguardo ai “riflessi” sulla disciplina dei rimborsi Iva in seguito alle modifiche introdotte dal Dlgs. n. 156/15 e Dlgs. n. 158/15.

Il Dlgs. n. 156/15, modificando l’art. 11 dello “Statuto dei diritti del contribuente”, è intervenuto sull’istituto dell’Interpello, introducendone 5 diverse categorie: “ordinario puro”, “qualificatorio”, “probatorio”, “antiabusivo” e “disapplicativo”; mentre il Dlgs. n. 158/15 ha revisionato il sistema sanzionatorio per violazioni tributarie, sia in ambito penale che amministrativo.

Nell’ambito della revisione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Revisori dei conti Enti Locali: in G.U. il Decreto che adegua i compensi al tasso di inflazione

A distanza di 13 anni del precedente adeguamento, è stato pubblicato sulla G.U. n. 3 del 4 gennaio 2019 l’atteso

“Art-Bonus”: chiarimenti delle Entrate sul credito d’imposta per le erogazioni liberali destinate al patrimonio culturale pubblico

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 87/E del 15 ottobre 2015, ha fornito chiarimenti in merito all’ambito oggettivo di

Iva: ribadita la rilevanza ai fini dell’Imposta del corrispettivo versato a fronte di un obbligo di non fare emergente da un accordo transattivo

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 212 del 22 aprile 2022, ha fornito chiarimenti in ordine al trattamento Iva