Rimborso delle spese legali sostenute da un dipendente nel corso del procedimento penale

Rimborso delle spese legali sostenute da un dipendente nel corso del procedimento penale

Corte dei conti Lombardia, Delibera n. 116 del 29 giugno 2021

Nel caso in specie, un Sindaco chiede un parere in ordine alla disciplina relativa al rimborso delle spese legali affrontate da un dipendente nel corso del procedimento penale, conclusosi con la trasformazione da indagata a persona offesa per calunnia aggravata. In particolare, il Sindaco chiede “delucidazioni in merito alla connessione tra i fatti oggetto del giudizio penale e l’adempimento del proprio servizio”, che deve sussistere ai sensi dell’art. 28 del Ccnl. 14 settembre 2000, secondo cui l’Ente, in assenza di una situazione di conflitto di interessi, può assumere a proprio carico gli oneri di difesa ove si verifichi l’apertura di un procedimento di responsabilità penale nei confronti di un suo dipendente “per fatti o atti direttamente connessi all’espletamento del servizio e all’adempimento dei compiti d’ufficio”. La richiesta di parere risulta inammissibile dal lato oggettivo, in primis in quanto riferita a una questione estranea alla materia della contabilità pubblica. La materia della rimborsabilità delle spese legali dei dipendenti degli Enti Locali è stata oggetto di espresso intervento nomofilattico della Sezione Autonomie, con Delibera n. 3/2014, che ne ha escluso la sussumibilità nella materia della contabilità pubblica. Peraltro, la Sezione osserva come la ricostruzione in fatto e la richiesta di parere de qua interferiscano con le funzioni giurisdizionali riservate dall’ordinamento ad altro plesso magistratuale, oltre ad integrare un’ipotesi di indebita intrusione nel processo decisionale del Comune.


Related Articles

Abolizione segreto bancario: dopo Svizzera e Liechtenstein, siglato l’accordo anche con il Principato di Monaco

Con il Comunicato Stampa n. 45 del 2 marzo 2015, il Mef ha annunciato l’avvenuta firma dell’accordo in materia di

Appalti: alla procedura di cottimo fiduciario dev’essere invitato l’affidatario uscente

Il cottimo fiduciario è una procedura negoziata cui devono necessariamente essere invitati almeno cinque operatori economici. A tale procedura dev’essere

Acquisti di carburante per autotrazione: possibile al di fuori delle Convenzioni stipulate dalla Consip o da Centrali di committenza

Nella Delibera n. 38 del 20 aprile 2016 della Corte dei conti Emilia Romagna, il parere richiesto riguarda la possibilità,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.