Riscossione dei Tributi locali: l’affidamento “in house pluri-partecipato”

Riscossione dei Tributi locali: l’affidamento “in house pluri-partecipato”

Anche l’attività di accertamento, liquidazione e riscossione dei Tributi può essere gestita dai Comuni per il tramite di una Società “in house providing”.

Il quadro normativo in materia di riscossione dei Tributi locali non era così chiaro e qualche dubbio sulla legittimità del c.d. “in house pluri-partecipato” è rimasto fino all’intervento della Cassazione Civile, Sezione Tributaria Sentenza 11 gennaio 2018, n. 456.

La questione di per se apparirebbe del tutto pleonastica dopo l’emanazione dell’art. 5 del “Codice degli Appalti” (Dlgs. n. 50/16) e del “Tusp” (“Testo unico delle Società a partecipazione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Servizio civile universale: pubblicate le nuove disposizioni per Enti e operatori volontari

È stato pubblicato sulla G.U. n. 47 del 25 febbraio 2019 il Comunicato della Presidenza del Consiglio-Dipartimento della Gioventù e

Imposta di bollo: caso d’uso per i contratti d’acquisto sotto soglia stipulati per corrispondenza sul mercato elettronico “Sigeme”

Con l’istanza di Interpello n. 954–15/2017 presentata da un Comune all’Agenzia delle Entrate sono state chiarite le modalità di assolvimento

Programma dei lavori pubblici e per l’acquisizione di forniture e servizi: nuovo Regolamento ministeriale

È stato pubblicato sulla G.U. del 9 marzo 2018, e sarà in vigore a partire dal prossimo 24 marzo 2018,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.