Riscossione: il costo della raccomandata per i solleciti di pagamento Tares e Tari può essere addebitato al contribuente?

Riscossione: il costo della raccomandata per i solleciti di pagamento Tares e Tari può essere addebitato al contribuente?

Il testo del quesito:

L’Ente sta procedendo alla predisposizione dei solleciti di pagamento Tares e Tari e vuole addebitare il costo dell’invio della raccomandata postale al contribuente. E’ possibile?

La risposta dei ns. esperti.

In merito alle spese di notifica degli atti della riscossione, precisiamo che, con specifico riferimento ai solleciti di pagamento, nell’ordinamento positivo non vi è alcuna norma cogente che ne preveda la ripetibilità a favore del Comune.

La ripetibilità delle spese di notifica è prevista, limitatamente per gli atti impositivi e gli atti di contestazione e di irrogazione delle sanzioni, da una norma di rango

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ici: quantificazione del Tributo per gli immobili a destinazione speciale non iscritti in Catasto

Nella Sentenza n. 15198 del 22 luglio 2016 della Corte di Cassazione, una Società concessionaria di un complesso di posti

“Suap”: come procedere in caso di richiesta di copia conforme cartacea di un’autorizzazione rilasciata?

Il testo del quesito: “Siamo a chiedere se sia corretto, in caso di autorizzazione rilasciata da parta della P.A. nativa

Iva: il trattamento fiscale di un contratto di “partenariato pubblico-privato” mediante proposta di locazione finanziaria con opera pubblica

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 699 dell’11 ottobre 2021, ha fornito chiarimenti in ordine al