Riscossione: la notificazione della cartella di pagamento

Riscossione: la notificazione della cartella di pagamento

Nella Sentenza n. 11829 del 18 giugno 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che con riguardo alla notificazione degli atti di accertamento, il combinato disposto degli artt. 137 e 140 del Cpc., e dell’art. 60, comma 1, lett. e), del Dpr. n. 600/1973, se il destinatario dell’atto di accertamento è temporaneamente assente dal suo domicilio fiscale e se non è possibile consegnare l’atto per irreperibilità, incapacità o rifiuto delle persone legittimate alla ricezione, cioè nel caso di irreperibilità c.d. “relativa”, la notifica si perfeziona con il compimento delle attività stabilite dall’art. 140 del Cpc.,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

La nuova disciplina delle assunzioni a tempo indeterminato: estensibilità o meno alle Unioni di Comuni

La problematica relativa all’estensione applicativa della disciplina dell’art. 33, comma 2, del Dl. n. 34/2019, anche alle Unioni di Comuni

Armonizzazione: pubblicato il quarto Decreto correttivo al Dlgs. n. 118/11 e ai relativi allegati

È stato pubblicato il Dm. Mef 30 marzo 2016, di concerto con il Ministero Interno e con la Presidenza del

Imposta di registro agevolata su atti di “trasformazione del territorio” in base ad “accordi o convenzioni tra privati ed enti pubblici”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 341 del 13 maggio 2021 ha fornito chiarimenti in ordine all’applicazione del trattamento

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.