Riscossione: le nuove modalità di gestione e riscossione delle entrate alla luce dell’ingresso di “Agenzia delle Entrate Riscossione”

Riscossione: le nuove modalità di gestione e riscossione delle entrate alla luce dell’ingresso di “Agenzia delle Entrate Riscossione”

Premessa

Come disposto dall’art. 2, comma 2, del Dl. n. 193/16, “a decorrere dal 1° luglio 2017, le Amministrazioni locali di cui all’art. 1, comma 3, possono deliberare di affidare al soggetto preposto alla riscossione nazionale le attività di riscossione, spontanea e coattiva, delle entrate tributarie o patrimoniali proprie e, fermo restando quanto previsto dall’art. 17, commi 3-bis e 3-ter, del Dlgs. n. 46/99, delle Società da esse partecipate”.

Pertanto, dal 1° luglio 2017 gli Enti Locali potranno decidere se affidare al nuovo Agente nazionale della riscossione la gestione e riscossione delle entrate di loro competenza.

La Delibera

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ici: esenzione per le attività assistenziali

Nell’Ordinanza n. 12684 del 13 maggio 2019, della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità osservano che per quanto riguarda

Piccoli Comuni: presentato un Ddl. che punta a rendere ineludibili le fusioni per oltre 5.000 Enti

Il 15 novembre 2015 è stato presentato alla Camera il Disegno di legge (Atto Camera 3420) denominato “Modifica al Testo

Concorsi pubblici: non è obbligatorio lo scorrimento delle graduatorie

Nella Sentenza n. 3272 del 1° luglio 2015 del Consiglio di Stato, Sezione Terza, la necessità della previa utilizzazione di