Riscossione: le nuove modalità di gestione e riscossione delle entrate alla luce dell’ingresso di “Agenzia delle Entrate Riscossione”

Riscossione: le nuove modalità di gestione e riscossione delle entrate alla luce dell’ingresso di “Agenzia delle Entrate Riscossione”

Premessa

Come disposto dall’art. 2, comma 2, del Dl. n. 193/16, “a decorrere dal 1° luglio 2017, le Amministrazioni locali di cui all’art. 1, comma 3, possono deliberare di affidare al soggetto preposto alla riscossione nazionale le attività di riscossione, spontanea e coattiva, delle entrate tributarie o patrimoniali proprie e, fermo restando quanto previsto dall’art. 17, commi 3-bis e 3-ter, del Dlgs. n. 46/99, delle Società da esse partecipate”.

Pertanto, dal 1° luglio 2017 gli Enti Locali potranno decidere se affidare al nuovo Agente nazionale della riscossione la gestione e riscossione delle entrate di loro competenza.

La Delibera

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Processo tributario: idoneità dell’avviso di ricevimento

Nella Sentenza n. 13452 del 29 maggio 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, nel Processo

Ici: assenza di soggettività passiva per il coniuge cui è riconosciuto solo un atipico diritto personale di godimento dell’immobile

Nella Sentenza n. 2675 del 10 febbraio 2016 della Corte di Cassazione, in tema di Ici, il coniuge affidatario dei

Notifica per posta raccomandata di un accertamento esecutivo

Nella Sentenza n. 757 dell’11 giugno 2019 della Ctr Piemonte, i Giudici pongono in evidenza gli elementi che distinguono l’atto