Riscossione: onere della prova del contenuto della notifica è a carico del mittente

Riscossione: onere della prova del contenuto della notifica è a carico del mittente

La Ctr di Bologna, con la Sentenza n. 2066/4/14 del 25 novembre 2014, afferma che, nel caso di notifica della cartella di pagamento mediante l’invio di una raccomandata in busta chiusa, è onere del mittente fornire la dimostrazione del suo esatto contenuto, nel caso in cui sia presente agli atti solo la cartolina di ricevimento ed il ricorrente abbia provveduto a contestare il contenuto della busta medesima.

Nel caso di specie, il Concessionario non ha fornito alcuna prova circa la consistenza del documento inserito nella busta notificata, che il contribuente contestava in quanto carente di alcune pagine. Per questo motivo,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
cartella pagamentoCtr

Related Articles

Ici: l’agevolazione per i coltivatori diretti e imprenditori agricoli non si applica per i titolari di pensione

Nella Sentenza n. 13745 del 31 maggio 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono come, in tema

“Decreto Milleproroghe”: conversione in dirittura di arrivo alla Camera dei Deputati

Il Dl. 22 dicembre 2019 n. 162, cd. “Milleproroghe 2020” è attualmente in discussione alla Camera dei Deputati e oggi

“Covid-19”: Arera critica le misure del Decreto “Cura Italia” sui nuovi termini di approvazione del Pef Tari 2020

È stato pubblicato sul sito web di Arera il Comunicato 24 marzo 2020, rubricato “Emergenza Covid-19. Misure sulle tariffe della