Riscossione: per la notifica degli atti a mezzo posta l’Ente deve affidarsi  a Poste Italiane

Riscossione: per la notifica degli atti a mezzo posta l’Ente deve affidarsi  a Poste Italiane

Nella Sentenza n. 1077 del 12 dicembre 2014 della Ctp Campobasso, è stato proposto ricorso avverso alcuni avvisi di accertamento Ici notificati a mezzo posta da un Comune.

Con riferimento alla spedizione e conseguente consegna degli atti tributari, i Giudici aditi hanno precisato che l’affidamento di tali attività a Società di posta privata non garantisce la prova dell’avvenuta consegna prevista dall’art. 1, comma 1, lett. i), del Dlgs. n. 261/99, prevista invece per il cosiddetto “invio raccomandato”. A sostegno di quanto sostenuto, i Giudici hanno precisato che la corretta interpretazione dell’art. 4, del Dlgs. n. 261/99, il quale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Anticorruzione: indicazioni Anac su attestazioni Oiv

L’Anac, con la Delibera n. 148 del 3 dicembre 2014, allo scopo di verificare l’effettiva pubblicazione dei dati previsti dalla

Giurisdizione del Giudice contabile

Nella Sentenza n. 16014 del 18 giugno 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa trae origine dall’intimazione di pagamento

Incentivi per funzioni tecniche: possibile l’erogazione in caso di modifiche contrattuali derivanti da circostanze impreviste e imprevedibili

Nella Delibera n. 162 del 12 dicembre 2018 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in merito alla