Risoluzione del contratto di appalto: iscrizione nel Casellario informatico per grave negligenza

Risoluzione del contratto di appalto: iscrizione nel Casellario informatico per grave negligenza

Nella Sentenza n. 9654 del 12 settembre 2016 del Tar Lazio, i Giudici si esprimono sulla risoluzione del contratto di appalto per grave negligenza nell’esecuzione ed affermano che ciò comporta l’iscrizione nel Casellario informatico. Nello specifico, i Giudici laziali rilevano che i presupposti che danno luogo alla risoluzione contrattuale (disciplinata ratione temporis dall’art. 136 del Dlgs. n. 163/06) rilevano in ogni caso, ai fini dell’inserimento nel Casellario informatico in considerazione di quanto disposto dall’art. 8, comma 2, lett. p), del Dpr. n. 207/10, che fa riferimento ad “eventuali episodi di grave negligenza nell’esecuzione di lavori ovvero gravi inadempienze contrattuali”.


Related Articles

Piano di edilizia scolastica: Cdp mette a disposizione fondi per oltre 1,5 miliardi

Con un Comunicato del 29 luglio 2019, la Cassa Depositi e prestiti (Cdp) ha reso noto che sono stati sottoscritti

Servizi pubblici: si ha concessione quando l’operatore si assume in concreto i rischi economici della gestione rifacendosi sull’utenza

Nella Sentenza n. 2825 del 1°settembre 2017 della Ctp Lecce, i Giudici si esprimono in materia di accertamenti fiscali e

Centrale di committenza: illegittimo far pagare i relativi servizi all’aggiudicatario

Nella Delibera n. 129 del 17 febbraio 2021, l’Anac chiarisce che la clausola della lex specialis che prevede l’obbligo di