Risoluzione del contratto di appalto: iscrizione nel Casellario informatico per grave negligenza

Risoluzione del contratto di appalto: iscrizione nel Casellario informatico per grave negligenza

Nella Sentenza n. 9654 del 12 settembre 2016 del Tar Lazio, i Giudici si esprimono sulla risoluzione del contratto di appalto per grave negligenza nell’esecuzione ed affermano che ciò comporta l’iscrizione nel Casellario informatico. Nello specifico, i Giudici laziali rilevano che i presupposti che danno luogo alla risoluzione contrattuale (disciplinata ratione temporis dall’art. 136 del Dlgs. n. 163/06) rilevano in ogni caso, ai fini dell’inserimento nel Casellario informatico in considerazione di quanto disposto dall’art. 8, comma 2, lett. p), del Dpr. n. 207/10, che fa riferimento ad “eventuali episodi di grave negligenza nell’esecuzione di lavori ovvero gravi inadempienze contrattuali”.


Related Articles

Attività di vigilanza dell’Autorità: le recenti precisazioni sui criteri eccessivamente selettivi non riguardano il Settore contratti pubblici

Con un Comunicato del Presidente datato 9 marzo 2015, l’Anac ha segnalato che le precisazioni fornite con il Comunicato 3

Anac: al via il “Regolamento sulla disciplina della partecipazione ai procedimenti di regolazione dell’Autorità”

In data 8 aprile 2015, l’Anac ha adottato il Provvedimento rubricato “Regolamento sulla disciplina della partecipazione ai procedimenti di regolazione

Bando: illegittimo se limita la partecipazione solo alle Cooperative iscritte all’Albo della Regione in cui ha sede la stazione appaltante

  La Pronuncia del Tar Lombardia Brescia, Sezione I, 13 luglio 2015, n. 945 consente di soffermarsi sulle clausole di