Risorse derivanti da finanziamenti europei: non possono finanziare il “Fondo per funzioni tecniche”

Risorse derivanti da finanziamenti europei: non possono finanziare il “Fondo per funzioni tecniche”

Nella Delibera n. 108 del 21 settembre 2017 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere riguardante l’accertamento della destinazione delle risorse derivanti da finanziamenti europei o da altri finanziamenti vincolati posto che, per espresso dettato normativo, non possono essere utilizzate per l’acquisto di beni, strumentazioni e tecnologie funzionali a progetti di innovazione, e quindi viene chiesto se tali risorse possano comunque finanziare il “Fondo per funzioni tecniche”.

La Sezione afferma che le risorse derivanti da finanziamenti europei o da altri finanziamenti a destinazione vincolata, escluse “ex lege” dalla quota del 20% delle risorse del “Fondo per incentivi per funzioni tecniche”, non possano essere destinate al predetto “Fondo” proprio in ragione della finalizzazione che le caratterizza.


Related Articles

Piano operativo “Sport e periferie”: le risorse stanziate per colmare il “gap” infrastrutturale sportivo

È stata pubblicata sulla G.U. n. 168 del 21 luglio 2018 la Delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica

Tutela patrimonio basata su logica dell’emergenza

Con il Comunicato n. 80 del 22 dicembre 2020, la Corte dei conti ha reso nota l’indagine sul “Fondo per la

“Legge di stabilità 2016”: Anci chiede 6 mesi di proroga per aggregazione obbligatoria piccoli Comuni

Proroga al 30 giugno 2016 del termine per l’aggregazione obbligatoria dei piccoli Comuni e aumento degli incentivi per le fusioni: