Rivalsa in caso di indebita applicazione dell’Iva: giurisdizione Giudice ordinario

Rivalsa in caso di indebita applicazione dell’Iva: giurisdizione Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 27437 del 20 novembre 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità hanno affermato che spetta al Giudice ordinario valutare la domanda di rivalsa in caso di indebita applicazione dell’Iva sulla Tia. Nel caso di specie siamo di fronte, non all’impugnazione di un atto impositivo, ma ad una domanda di rimborso proposta dal consumatore finale nei confronti del fornitore del servizio. La Suprema Corte chiarisce che in tema d’Iva, spetta al Giudice ordinario la giurisdizione in ordine alla domanda proposta dal consumatore finale nei confronti del professionista o dell’imprenditore che abbia effettuato la cessione del bene

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Chiusura Uffici postali: la competenza è del Giudice amministrativo

Nella Sentenza n. 4104 del 5 ottobre 2016,il Consiglio di Stato si esprime in ordine alla sussistenza della giurisdizione del

Revisori Regioni: emanate le “Linee guida” della Sezione Autonomie per la Relazione al bilancio di previsione e quella relativa al rendiconto

Sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo 2015 (S.O. n. 9) due Delibere della Corte dei

Spesa di personale: non rientra nel computo il costo del dipendente precedentemente in aspettativa senza assegni

Nella Delibera n. 291 del 19 ottobre 2016 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha posto un quesito in