Rivalutazione per il 2022 della misura e dei requisiti economici dell’assegno per il nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità

Rivalutazione per il 2022 della misura e dei requisiti economici dell’assegno per il nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità

Con un Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche della Famiglia, pubblicato sulla G.U. n. 30 del 5 febbraio 2022, si informa circa la rivalutazione, per l’anno 2022, della misura e dei requisiti economici dell’assegno per il nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità. 

La variazione nella media 2021 dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati da applicarsi per l’anno 2022 è pari all’1,9% come stabilito dal Comunicato Istat del 17 gennaio 2022. 

Pertanto, l’assegno mensile per il nucleo familiare da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2022, se spettante nella misura intera, è pari a Euro 147,90. Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’Indicatore della situazione economica equivalente è pari a Euro 8.955,98. 

L’assegno mensile di maternità da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2022, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento, se spettante nella misura intera, è pari, invece, a Euro 354,73. Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’Indicatore della situazione economica equivalente è pari ad Euro 17.747,58. 

Inoltre, l’art. 65 della Legge n. 448/1998 è abrogato dall’art. 10 del Dlgs. 29 dicembre 2021, n. 230, a decorrere dal 1° marzo 2022. Conseguentemente, per l’anno 2022 l’assegno di cui all’art. 65 della Legge n. 448/1998 è riconosciuto esclusivamente con riferimento alle mensilità di gennaio e febbraio.


Related Articles

Incarico conferito dall’Ater senza la forma scritta

Nella Sentenza n. 15645 del 14 giugno 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sul contratto

Errore materiale dell’offerta economica: può essere rettificato d’ufficio dall’Amministrazione qualora riconoscibile ex ante

Nella Sentenza n. 35 del 16 gennaio 2020 del Tar Toscana, una Società ha partecipato alla gara indetta da altra

Indennità di funzione: l’Assessore che sia Insegnante supplente a tempo determinato ha diritto alla metà

Nella Delibera n. 88 del 10 aprile 2019 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco ha chiesto un parere in

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.