Rup: può svolgere l’attività istruttoria di supporto ai compiti della Commissione e della stazione appaltante

Rup: può svolgere l’attività istruttoria di supporto ai compiti della Commissione e della stazione appaltante

Nella Sentenza n. 2865 del 12 giugno 2017 del Consiglio di Stato, la questione controversa in esame riguarda la legittimità di una procedura aperta per l’affidamento dei “Servizi educativi” per la durata di 3 anni da aggiudicarsi con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

I Giudici chiariscono che, nelle gare pubbliche di appalto per la cui aggiudicazione è stato scelto il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, competenza esclusiva della Commissione è l’attività valutativa, mentre ben possono essere svolte dal Responsabile unico del procedimento quelle attività che non implicano l’esercizio di poteri valutativi. Ciò in ragione della previsione generale contenuta nell’art. 10, comma 2, del Dlgs. n. 163/06, che affida al Rup lo svolgimento di tutti i compiti relativi alle procedure di affidamento, non specificamente attribuiti ad altri organi o soggetti. Ne consegue che il Rup può svolgere l’attività istruttoria di supporto ai compiti della Commissione e della stazione appaltante.


Related Articles

Spetta al Giudice ordinario la giurisdizione in merito ad un atto di decadenza adottato dal Rcpt nei confronti di un Presidente di un’azienda Speciale?

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, Sentenza 28 gennaio 2020 n. 1869 Sussiste la giurisdizione del Giudice ordinario per la controversia

“Soccorso istruttorio”: niente esclusione dalle pubbliche gare per omissioni meramente formali e prive di sostanziale rilevanza

Nella Sentenza n. 1125 del 19 maggio 2017 del Tar Lombardia, una Società veniva esclusa da una gara per la

Servizi Demografici: disponibile la nuova versione del software “AnagAire”

Con un Avviso pubblicato il 15 maggio 2015 sulla homepage del proprio Portale istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale