Self cleaning: la valutazione spetta alla stazione appaltante

Self cleaning: la valutazione spetta alla stazione appaltante

Nella Delibera n. 231 del 4 marzo 2020, l’Anac chiarisce che, ai sensi dell’art. 80, comma 8, del Dlgs. n. 50/2016, spetta in via esclusiva alla stazione appaltante valutare in concreto, non solo se sussista un motivo di esclusione di un operatore economico ex art. 80, comma 5, lett. c), ma anche se le misure di self cleaning adottate da tale operatore siano idonee e sufficienti a ristabilire la sua integrità o affidabilità professionale. La ratio di tale previsione è ravvisabile nella circostanza che solo la stazione appaltante è nelle condizioni di valutare i rischi cui potrebbe essere esposta aggiudicando l’appalto ad un concorrente la cui integrità o affidabilità sia dubbia, avendo riguardo all’oggetto e alle caratteristiche tecniche dell’affidamento. 


Related Articles

Commissioni di gara: legittimo delegare la valutazione a soggetti esterni

Il Consiglio di Stato – Sezione Terza, con la Sentenza n. 4982 del 30 ottobre 2015, si è espresso sul

Notifica avviso di accertamento: decorre dalla consegna dell’atto al Comune

Nella Sentenza n. 2030 del 26 gennaio 2017 della Corte di Cassazione, veniva proposto ricorso contro la Sentenza che aveva

“Servizi Demografici”: pubblicate le specifiche tecniche per l’accesso ai servizi dell’Anpr da parte dei Comuni

Sul Portale informativo di Anpr (“Anagrafe nazionale della popolazione residente”) www.anpr.interno.it è stata pubblicata la documentazione tecnica concernente l’accesso da

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.