“Servizi ambientali”: approvato il “Mud 2018” e le relative Istruzioni

“Servizi ambientali”: approvato il “Mud 2018” e le relative Istruzioni

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 303 del 30 dicembre 2017, S.O. n. 64, il Dpcm. 28 dicembre 2017, che approva il Modello unico di dichiarazione ambientale (Mud) per l’anno 2018.

Il previgente Modello, allegato al Dpcm. 17 dicembre 2014 e confermato dal Dpcm. 21 dicembre 2015, viene così sostituito dal nuovo Modello e relative Istruzioni allegati al Dpcm. in commento.

Il “Mud 2018” verrà utilizzato per le Dichiarazioni da presentare entro il 30 aprile di ogni anno, data prevista dalla Legge n. 70/94, con riferimento all’anno precedente e sino alla piena entrata in operatività del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (“Sistri”).

L’accesso alle informazioni è disciplinato dal Dlgs. n. 195/05.

Il Dpcm. in commento è composto anche da 4 Allegati contenenti il Modello e le Istruzioni, a cui si rinvia; tra le varie novità segnaliamo la normativa sulla riduzione dell’utilizzo delle borse in plastica, di cui all’art. 9-bis del Dl. n. 91/17, convertito dalla Legge n. 123/17 (c.d. “Dl. Mezzogiorno”).


Related Articles

Decadenza per mancata conclusione dei lavori del titolo edilizio

Nella Sentenza n. 725 del 20 maggio 2019 del Tar Bari, i Giudici chiariscono che l’Amministrazione comunale non può pronunciare

Competenza del Giudice ordinario: adeguamento dei contributi dovuti

Nell’Ordinanza n. 31108 del 30 novembre 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che la questione controversa,

Bilancio di previsione Enti Locali 2015: aggiornati i controlli di quadratura del certificato

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, è intervenuto, con il Comunicato 28 ottobre 2015, sul Modello di