“Servizi Demografici”: il consenso o diniego alla donazione degli organi potrà essere indicata sulla carta d’identità

“Servizi Demografici”: il consenso o diniego alla donazione degli organi potrà essere indicata sulla carta d’identità

Dopo le Asl, i Centri regionali per i trapianti e gli ambulatori, anche i Comuni diventeranno un luogo in cui si potrà formalizzare la propria volontà di donare organi e tessuti in caso di morte. A renderlo noto, dettando le modalità applicative della novità introdotta dall’art. 3, comma 8-bis, del Dl. n. 194/09, è la Direttiva 29 luglio 2015 del Ministero della Salute e del Ministero dell’Interno, pubblicata sul sito istituzionale della Direzione centrale per i Servizi Demografici il 30 luglio 2015.

Nell’arco di 24 mesi dalla data di pubblicazione della Direttiva giungerà a compimento il processo che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Imu: in caso di inadempimento del contratto di leasing il locatario non è più il soggetto passivo

Nell’Ordinanza n. 7227 del 13 marzo 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che dalla data di

“Spending review”: ripartiti tra Città metropolitane e Province 516,7 milioni di Euro di contributo alla finanza pubblica

Sono stati pubblicati sulla G.U. n. 208 del 6 settembre 2016 3 Decreti del Ministero dell’Interno datati 26 agosto 2016,

Iva: le prestazioni di servizio correlate alla messa a disposizione di immobili offerte a soggetti non residenti scontano l’Imposta in Italia

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 77 del 22 novembre 2018, ha chiarito che le prestazioni