“Servizi Demografici”: per la cremazione di salme di cittadini britannici non occorre il “nulla-osta” consolare

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per i Servizi Demografici, con la Circolare n. 6/15, pubblicata il 6 novembre 2015 sul proprio sito istituzionale, ha fornito un chiarimento in materia di cremazione di cittadini britannici in Italia.

Il Documento, rivolto ai Sindaci, prende le mosse da una Nota trasmessa al Ministero per gli Affari Esteri dall’Ambasciata del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord che precisa che non è necessario un “nulla-osta” consolare per cremare la salma di un cittadino inglese sul suolo nazionale. Dal punto di vista amministrativo pertanto non sussistono peculiarità e, così come

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Fondo per la progettazione e l’innovazione”: il parere della Corte Lombardia sulla disciplina applicativa

Nella Delibera n. 111 del 13 aprile 2016 della Corte dei conti Lombardia, il parere in esame riguarda l’interpretazione della

Tosap: non è dovuta se la Società che gestisce il Servizio di “Parcheggio” è mera sostituta del Comune e non sottrae l’area all’uso pubblico

Nell’Ordinanza n. 18102 del 21 luglio 2017 della Corte di Cassazione, una Società, aggiudicataria del “Servizio di gestione di parcheggio

Nuova “Legge di stabilità”: Renzi, “nuovi investimenti per i Comuni”

Con la nuova ‘Legge di stabilità’ i Comuni saranno autorizzati a spendere più soldi anche venendo meno alle regole del