Sessione di Bilancio 2020-2022: Commissione Anci – Finanza locale a Palazzo Chigi

Sessione di Bilancio 2020-2022: Commissione Anci – Finanza locale a Palazzo Chigi

Il Presidente del Consiglio, Avv. Giuseppe Conte, ha incontrato a Palazzo Chigi lo scorso 28 novembre 2019 una delegazione Anci per discutere della “Manovra 2020”.

Alessandro Canelli, Sindaco di Novara e delegato Anci alla Finanza locale, al termine della riunione (presenti anche Marco Guerra, Presidente della Commissione e Presidente di Anci Lombardia, e Guido Castelli, Presidente di Ifel) ha manifestato la sua soddisfazione per aver ottenuto l’incremento per Euro 100 milioni come parziale reintegro del taglio effettuato al “Fondo di solidarietà comunale” operato per Euro 564 annui dall’art. 47, comma 8, del Dl. n. 66/2014, con il quale si rivedeva la spesa pubblica in nome ‘della competitività e della spesa sociale’ dichiaratamente solo fino al 2018. Per la differenza di Euro 464 milioni – sottolinea Canelli – dovrà essere ricercata una soluzione per un completo reintegro progressivo nei prossimi anni. Si tratta di “un riconoscimento fondamentale che ripristina un Principio di perequazione verticale nel nostro Paese”.

L’altro risultato che pare assodato è la riduzione della percentuale minima di “Fondo crediti di dubbia esigibilità” da stanziare nel bilancio di previsione 2020-2022, che passerebbe dal 95% al 90% nel 2020, ma solo per gli Enti che rispettano la normativa sui tempi medi di pagamento dei debiti scaduti.

Ulteriore aspetto positivo dell’incontro risulta essere il rinvio al 2021 dell’obbligo di accantonamento del “Fondo di garanzia per i debiti commerciali” introdotto con la “Legge di bilancio 2019”.

Inoltre, viene valutata positivamente l’introduzione della ristrutturazione del debito con la riduzione degli interessi passivi e la convocazione di un Tavolo tecnico per definire le misure strutturali utili a superare le difficoltà finanziarie degli Enti Locali. “Questa sarà la vera partita dei prossimi mesi: ci sono Comuni che pagano il 4,5% in media su debiti pregressi mentre il costo del debito è diminuito sostanzialmente”, osserva Canelli.

Caselli sottolinea in conclusione del suo intervento anche “il riconoscimento della dignità dei Sindaci dei piccoli Comuni” in quanto ora viene prevista l’introduzione di un’indennità che dovrà essere minimo di 1.500 Euro mensili.


Related Articles

Congedi parentali e per malattia del figlio: i primi 30 giorni non riducono ferie e tredicesima

L’Aran, con alcuni recenti quesiti (Aran Ral nn. 1951-1953-1955) pubblicati in data 6 novembre 2017, ha fornito chiarimenti in merito

Centrali di committenza: verso un nuovo rinvio per i Comuni non capoluogo

Nel dibattito di queste settimane in ordine alla riforma della scuola ha fatto ingresso anche la tematica dell’obbligo di Centrale

Finanza locale: disponibile per i Comuni il riepilogo delle assegnazioni finanziarie 2014

Con Comunicato 21 novembre 2014, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale ha reso nota l’avvenuta pubblicazione del

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.