Sicurezza stradale: legittimo impedire l’installazione di cartelloni pubblicitari che siano visibili anche da strade extraurbane

Sicurezza stradale: legittimo impedire l’installazione di cartelloni pubblicitari che siano visibili anche da strade extraurbane

Nella Sentenza n. 4091 del 28 agosto 2017 del Consiglio di Stato, una Società (operatrice economica del settore dell’installazione di impianti pubblicitari) impugna il diniego di collocazione di 4 teli pubblicitari monofacciali da posizionare in aderenza ad un ponteggio da installarsi su un edificio.

Il Comune ha negato l’installazione in quanto l’impianto pubblicitario sarebbe ben visibile dalla strada extraurbana, cosa vietata dal Dlgs. n. 285/92. Infatti, l’art. 23, comma 7 del Dlgs. n. 285/92 prevede il divieto di qualsiasi forma di pubblicità lungo e in vista degli itinerari internazionali, delle autostrade e delle strade extraurbane principali e relativi accessi.

Su dette strade è consentita la pubblicità nelle aree di servizio o di parcheggio solo se autorizzata dall’Ente proprietario e sempre che non sia visibile dalle stesse. Dunque, in sostanza, i Giudici chiariscono che l’Ente Locale, nel valutare se concedere l’autorizzazione ad istallare impianti pubblicitari, deve considerare la sicurezza stradale.


Related Articles

Società controllate da P.A.: la Corte non ammette deroghe alla riduzione dei compensi degli Amministratori ex art. 4 del Dl. n. 95/12

Nella Delibera n. 119 del 10 luglio 2015 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco ha chiesto un parere

Elezioni amministrative 2018: pubblicato il Vademecum Anci volto a supportare i Comuni coinvolti

In vista delle imminenti Consultazioni elettorali, che interesseranno oltre 700 Comuni, l’Associazione nazionale dei Comuni italiani ha diffuso il “Vademecum

Decessi di cittadini polacchi in Italia: molti gli errori nella gestione delle pratiche, il Viminale invita i Comuni ad attenersi alla procedura

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, Direzione centrale per i Servizi Demografici, ha fornito, con