“Soccorso istruttorio”: attivabile in caso di difetto della sottoscrizione dell’offerta se è riconoscibile la provenienza della medesima

“Soccorso istruttorio”: attivabile in caso di difetto della sottoscrizione dell’offerta se è riconoscibile la provenienza della medesima

 Nella Delibera n. 420 del 15 maggio 2019 dell’Anac, la questione controversa riguarda la sottoscrizione dell’offerta economica da parte della sola mandataria e non anche delle altre Imprese costituenti Rti in una procedura di gara aperta, espletata in forma telematica.

L’Anac pone in evidenza che la sottoscrizione della domanda o dell’offerta costituisce un elemento essenziale. Tuttavia, non impattando sul contenuto e sulla segretezza dell’offerta, la sua eventuale carenza si ritiene sanabile, ferma restando la riconducibilità dell’offerta al concorrente che escluda l’incertezza assoluta sulla provenienza. Inoltre, l’Autorità precisa che nelle gare pubbliche la funzione della sottoscrizione è quella di rendere riferibile l’offerta al suo presentatore, vincolandolo all’impegno assunto, con la conseguenza che laddove tale finalità risulti in concreto conseguita, con salvaguardia del sotteso interesse dell’Amministrazione, non vi è spazio per interpretazioni puramente formali delle prescrizioni di gara. Quindi, ogniqualvolta la mancanza della sottoscrizione non precluda la riconoscibilità della provenienza dell’offerta e non comporti un’incertezza assoluta sulla stessa, il vizio è da ritenere sanabile mediante il “soccorso istruttorio” e non idoneo a cagionare l’immediata ed automatica estromissione dalla procedura selettiva specie con riferimento ai casi di incompleta sottoscrizione, come nel caso della sottoscrizione dell’offerta da parte di  alcuni e non tutti i componenti del raggruppamento.

In conclusione, l’Anac afferma che è illegittima l’esclusione del costituendo raggruppamento temporaneo di imprese composto dalla mandataria e dai mandanti, in quanto la Commissione di gara avrebbe dovuto attivare il “soccorso istruttorio” e consentire la presentazione dell’offerta economica sottoscritta da tutte le Imprese componenti il Raggruppamento.

 

 


Related Articles

Contenimento della spesa per il personale: il parere della Corte lombarda

Nella Delibera n. 189 del 18 luglio 2016 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere sulla cogenza e

Gestione pubblica: le indicazioni Inps per il conguaglio previdenziale 2015

Con la Circolare n. 5 del 15 gennaio 2016, l’Inps ha fornito chiarimenti e precisazioni sulle operazioni di conguaglio previdenziale

Corte dei conti Sicilia: composizione del Collegio dei Revisori

Nella Delibera n. 143 del 6 ottobre 2014 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha chiesto di conoscere se,

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.